Nuova strada Olbia-Arzachena: “Non si può più aspettare”

L’appello dell’esponente di Fratelli d’Italia Langella.

“È ormai accertato che le infrastrutture stradali rivestono un ruolo importantissimo nella competitività dei territori attraversati, specie se caratterizzati da un’economia turistica in forte sviluppo, come nel caso della Gallura e di tutto il Nord Sardegna”. È l’intervento di Gianfranco Langella, esponente di Fratelli d’Italia, sul potenziamento e ampliamento delle strade statali 125 e 133, nel tratto Olbia-Arzachena-Palau-Santa Teresa, con la realizzazione della nuova strada extraurbana a 4 Corsie.

“L’opera creerebbe condizioni migliori per gli operatori del settore e per i turisti, favorendo da un lato l’abbattimento dei costi di trasporto e dall’altro creando maggiore certezza nei tempi di percorrenza e aumentando in uno scenario globale, il grado di competitività del sistema economico – continua Langella -. È in questo scenario che il Nord Sardegna non può più aspettare il tanto rimandato avvio dei cantieri della nuova strada Olbia-Arzachena”.

Un’opera che d’estate si rende necessaria più che mai “per drenare il flusso di quasi un milione e mezzo di turisti che usufruiscono, avvantaggiando l’economia del territorio, delle splendide spiagge della Gallura e che si trovano ogni anno a dover fare fronte a disagi nella viabilità che vanno opportunamente risolti”, conclude Langella.