Calangianus approva il bilancio triennale in anticipo e taglia la Tari per famiglie e imprese

Nel bilancio triennale ridotta anche la Tari.

È stato approvato nel corso del Consiglio comunale di mercoledì il bilancio del comune di Calangianus per il triennio 2018-202. Per la prima volta, dopo tanti anni, l’atto fondamentale di programmazione del Comune è stato approvato con anticipo, rispetto alla scadenza fissata per legge al 31 marzo.

Questo consentirà all’amministrazione del comune gallurese di realizzare, già all’inizio dell’anno, le opere e i programmi previsti, evitando così la spesa in dodicesimi. Saranno, così, garantiti ai cittadini tutti i servizi esistenti, dalla pubblica istruzione e diritto allo studio, ai fondi in ambito sociale e di contrasto alla povertà.

“Stiamo portando avanti tutte le iniziative possibili atte a ridurre al massimo le spese e mantenere inalterate le tariffe dei servizi a domanda individuale per i cittadini come gli asilo nido e l’assistenza domiciliare”, ha dichiarato il sindaco Fabio Albieri.

Un altro dato molto positivo per i cittadini è la messa a bilancio della riduzione della TARI di circa il 3% per le utenze domestiche e del 9% per quelle non domestiche.

È stato, inoltre, approvato sempre nel corso della seduta di mercoledì, il regolamento per gli incentivi alle nuove imprese. “L’opposizione ha votato contro – ha dichiarato Albieri – poiché, a loro parere, si tratta di un provvedimento iniquo e che determina concorrenza sleale”.

(Visited 114 times, 1 visits today)

Note sull'Autore