Coltivava cannabis alta 2 metri vicino al ruscello, agricoltore arrestato

I carabinieri l’hanno sorpreso mentre irrigava la piantagione.

L’hanno sorpreso mentre irrigava una piantagione di canapa indiana. I carabinieri della Stazione di Mores, diretti dal Brigadiere Giuseppe Ozzana, hanno arrestato così A. M., agricoltore 56enne di Mores.

I militari avevano intensificato, in questi giorni, proprio le perlustrazioni delle campagne che maggiormente si prestano ad accogliere le piantine dal cui fiore si ricava la marijuana, siccome questo è il periodo ideale per la coltivazione.

E mentre percorrevano il letto di un ruscello al confine con il comune di Ittireddu, i carabinieri si sono imbattuti nell’agricoltore che, attrezzato di secchi, provvedeva a innaffiare una trentina di piante nascoste tra la fitta vegetazione.

La maggior parte delle piante, tutte estirpate e sequestrate, raggiungeva già l’altezza di due metri ed aveva delle rigogliose infiorescenze pronte per la raccolta. L’uomo è stato collocato agli arresti domiciliari e, dopo la convalida dell’arresto, rinviato a processo.