Operazione della Guardia di finanza: scoperta un’evasione da 6 milioni di euro

I dettagli dell’operazione “Last Drink”.

Nell’ambito dell’azione a tutela delle entrate e a contrasto dell’evasione fiscale, i militari della Compagnia della Guardia di Finanza del capoluogo barbaricino hanno concluso una verifica fiscale nei confronti di una società di Nuoro operante nel settore del commercio al dettaglio di prodotti alimentari e alcolici.

L’azione delle Fiamme gialle è stata orientata al controllo del corretto assolvimento degli obblighi delle disposizioni tributarie constatando che la società era completamente sconosciuta al fisco. All’esito dell’attività di verifica è emerso che l’amministratore ha operato per quasi 6 anni “omettendo” i più elementari obblighi contabili, dichiarativi e di versamento, risultando evasore totale.

Le operazioni hanno consentito di constatare un’evasione di ricavi per quasi 6 milioni di euro e un’evasione all’iva per quasi un milione e mezzo di euro nonché la segnalazione alla locale Procura della Repubblica dell’amministratore per aver omesso di presentare la dichiarazioni dei redditi. Inoltre, al momento dell’accesso anche presso i locali commerciali di un’altra azienda collegata alla verificata, sono stati individuati due lavoratori “in nero” per i quali è stata irrogata la cd “maxi-sanzione”.

L’azione ispettiva rientra in un più ampio piano di contrasto alla lotta dell’evasione, all’elusione e alle frodi fiscali disposta dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Nuoro e ha mirato a contrastare, attraverso l’utilizzo di diversi e moderni strumenti di indagine, le forme più gravi e diffuse di evasione fiscale che producono effettivi negativi per l’economia, ostacolando la normale concorrenza tra imprese e danneggiando le risorse economiche dello Stato.

Note sull'Autore

Matteo Cunegatti
Matteo Cunegatti