Incendio di Natale a Porto Rotondo, ipotesi dolo

incendio

A far cambiare pista, i filmati acquisiti dai Carabinieri.

Non sarebbe un semplice corto circuito, come apparso ai Vigili del Fuoco nelle prime ore, l’incendio divampato nella villa di Punta Volpe a Porto Rotondo. La notte di Natale i pompieri di Olbia erano stati allertati dalle guardie giurate del consorzio del borgo. Ad interrompere il momento di festa, un rogo che stava bruciando un capanno al’interno di una proprietà privata.

In un primo momento l’ipotesi più avvalorata era quella del corto circuito poiché non fu trovato alcun innesco che facesse pensare ad un atto doloso. Man mano che le indagini andavano avanti, però, questa pista sarebbe stata definitivamente abbandonata. A quanto pare il vile attacco sarebbe stato fatto intenzionalmente, ma ora spetta alle forze dell’ordine ricostruire i fatti. A far cambiare direzione alle indagini sarebbero i filmati delle telecamere presenti nella zona.