Alberghi della Costa Smeralda, il 2017 il bilancio è positivo. Quest’anno la stagione partirà ad aprile

Bilancio positivo per la stagione 2017 in Costa Smeralda.

Un bilancio lusinghiero per la stagione 2017 e l’annuncio di importanti eventi già dalla primavera del 2018. Franco Mulas, Area Manager Costa Smeralda di Marriott International, che gestisce gli alberghi per conto di Qatar Holding, ha elencato i risultati in termini di presenze e fatturato per i quattro alberghi Cervo, Cala di Volpe, Pitrizza e Romazzino nell’anno appena concluso.

Il fatturato complessivo nel 2017 ha registrato un incremento del 10% sull’anno precedente e per il 2018 si punta a una crescita di un altro 10%. Le camere occupate sono cresciute nel 2017 del 17,3% rispetto all’anno precedente e per il 2018 si prevede un incremento di un ulteriore 13%. Risultati di rilievo sulle presenze turistiche che si sono riflettute nell’incremento della spesa per il personale, con un aumento del 9% sul 2016 e si prevede un’ulteriore crescita del 7% per quest’anno. Marriott International ha pagato 17 milioni e mezzo di euro in stipendi, con una crescita del 9% rispetto al 2016.

“Risultati che sono arrivati grazie ad azioni commerciali e di distribuzione che hanno riguardato l’Europa e l’America – ha spiegato Emanuele Massolini, direttore Revenue Management & Business Development Area Costa Smeralda di Marriott International -. L’occupazione delle camere è aumentata sia nei periodi di spalla, ma anche nei mesi di luglio ed agosto. L’arrivo di gruppi e la realizzazione di eventi nel mese di maggio e settembre hanno consentito di attirare clientela anche in mesi considerati di bassa stagione. Il Cala di Volpe e il Pitrizza hanno potuto chiudere entrambi il 7 ottobre anche grazie all’arrivo di clientela individuale”.

“Abbiamo certamente tratto beneficio dalla programmazione di voli sull’aeroporto di Olbia a partire da marzo e fino ad ottobre – conferma Massolini -. Per il 2018 stiamo lavorando per sfruttare al massimo la rete commerciale e di distribuzione del gruppo Marriott International che ci permetterà di essere presenti in maniera capillare su tutti i mercati internazionali a livello globale”.

La parola d’ordine è quella di estendere la durata della stagione turistica e nel 2018 si intende confermare il trend positivo registrato l’anno scorso. I mercati di riferimento per gli alberghi della Costa Smeralda si confermano quello Usa, al primo posto, seguito da quello Uk, Italia, Germania-Svizzera e Russia. Mercati che insieme contano oltre il 50% della clientela degli alberghi che Marriott International gestisce per conto della proprietà di Qatar Holding.

(Visited 229 times, 1 visits today)