Le frittelle lunghe: il classico dolce del carnevale

In Gallura prendono il nome di frisjoli longhi, frittelle lunghe.

Le frittelle sono di certo il dolce più tipico del carnevale. Vedremo una ricetta facile da realizzare e molto diffusa. Il carnevale è la tavola d’eccellenza per i dolci fritti, tra cui le frittelle, protagoniste indiscusse di queste feste.

Ecco una delle tante ricette per fare le frittelle galluresi:

  • 250g di semola rimacinata di grano duro
  • 250g di farina 00
  • 500ml di latte
  • 25g di lievito di birra (un panetto)
  • scorza grattugiata di due limoni e un’arancia
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • mezzo bicchiere di anice o di acquavite

Procedura:

  • Riscaldare il latte, mettendone una parte in un pentolino per  sciogliere il lievito.  Il resto aggiungerlo un poco alla volta alla farina e allo zucchero (man mano che si lavora l’impasto).
  • La lavorazione per le frittelle è fondamentale. L’impasto deve essere lavorato con un mestolo di legno.
  • Aggiungete tutti gli ingredienti che restano e continuate a  lavorare sin quanto la pasta non è abbastanza elastica.
  • Fate lievitare per circa 45 minuti coprendo il contenitore con un panno in un luogo tiepido.
  • Nel frattempo scaldate l’olio d’oliva in una pentola capiente.
  • Mettete un mestolo di pasta alla volta in una sac a poche.
  • Far scendere la pasta nell’olio, in modo uniforme, formando una spirale.
  • Girare la pasta e toglierle dopo che la pasta è ben colorata. State attenti a non bruciare nessun lato (anche il momento della cottura è molto importante) per friggerle è meglio essere in due.
  • Infine, disporre le frittelle in un vassoio e cospargerle di abbandonte zucchero semolato.

Buon appetito!!!

(Visited 884 times, 1 visits today)

Note sull'Autore