Risotto con zucchine e fiori di zucca

I sapori della Memoria di Maria Antonietta Mazzone.

Adoro andare per mercati, tutti i mercati. Amo quello scorrere lento del tempo, la girandola di colori, il miscuglio di voci, la miriade di profumi che invade l’aria: spezie, agrumi, formaggi, fiori, dolci, caffè. È inimitabile il profumo di ogni mercato. Per chi come me non ama le forme classiche di turismo, che di ogni luogo vorrebbe coglierne l’essenza più vera, non mancherà una puntatina al mercato della città, è qui che si respira il ritmo del luogo, i gusti e l’anima di quel popolo.

Non perdo mai l’appuntamento con il mio mercato cittadino. Conosco tutti e mi conoscono tutti. Vitalia è la tappa obbligata per gli impareggiabili agrumi di Milis.I carciofi più buoni del mondo per impareggiabili fregule arrivano da Valledoria accompagnati dal sorriso di Monica che ben rappresenta l’azienda Licheri. I formaggi di Agostino sono un vero viaggio nel mondo del gusto, decine e decine di qualità, per non parlare dei salumi, peraltro è l’unico che ha le inimitabili salsicce e il carasau di Buddusò.

Non puoi non visitare Danilo per gustare un vero torrone sardo, i dolci di Nule e un’infinita quantità di legumi e frutta secca. Un assaggino di miele no? Spiritosissima la signora Pes, la sua azienda apistica si chiama What’s ape e ha un millefiori straordinario per seadas e pinos. E poi tanti piccoli banchetti, con venditori sempre diversi che propongono le erbe selvatiche di stagione, asparagi, rucola, bietoline, ammurata, finochietto selvatico e via discorrendo.

Infine per il pieno di verdure settimanali arrivo da lei: Giovanna Pigozzi e le sue sorelle, esempio di una bella gioventù, di una Sardegna piena di vita e di saperi con in tasca una bella laurea in giurisprudenza. Banchetto sempre affollato per le verdure di stagione rigorosamente bio, ma anche per tante chiacchiere scambio di ricette e due risate. Sono già le undici ma non manco mai dalla signora del Conte che ha il più bel vintage del mercato e dei cachemire d’annata meravigliosi.

Scappo per poter provare la nuova ricetta:

RISOTTO CON ZUCCHINE E FIORI DI ZUCCA.

12 cucchiai di riso Carnaroli, 2 zucchine tenere, 10 fiori di zucca,100g di gorgonzola al mascarpone,1 scalogno, due cucchiai di olio extravergine di oliva, 1 noce di burro, 3 cucchiai di parmigiano,1 litro di brodo vegetale (fatto con 1 carota, cipolla, patata, 2 pomodori da sugo e il prezzemolo)
sale qb, pepe nero fresco di macina.

Preparate il brodo vegetale con 1,5 l di acqua una carota,prezzemolo,patata cipolla, pomodoro e un pizzico di sale.Preparate i fiori di zucca eliminando il pistillo e lavandoli in acqua. In una pentola capiente far cuocere il riso in abbondante acqua salata sino a metà cottura (circa 7/8 minuti) e nel frattempo in una padella far appassire le zucchine, con i due cucchiai di olio e lo scalogno tritato finemente. Scolare il riso e unirlo alle zucchine, proseguire la cottura aggiungendo piano piano il brodo vegetale. Qualche minuto prima di ultimare la cottura unire i fiori di zucca e la gorgonzola. Aggiustare di sale. Mescolare bene, aggiungere il burro e infine il parmigiano. Per ultimo una generosa macinata di pepe.

(Visited 91 times, 1 visits today)