Loiri, 85enne a processo per aver sparato una fucilata al vicino di casa

L’episodio accaduto nell’ottobre del 2016.

Era il 16 ottobre del 2016 quando, secondo l’accusa, M.D., 85enne d Loiri Porto San Paolo, avrebbe esploso una fucilata contro il suo vicino di casa, un 63enne molto noto per aver fondato la discoteca Ripping di San Teodoro. La vittima era seduta a tavola, nella sua abitazione in località “Lu pecorili”, tra Azzanì e Porto San Paolo.

I pallettoni sparati dal fucile vennero miracolosamente deviati da una borchia nella serratura dell porta, e si conficcarono nel muro, salvando così la vita al malpcapitato. Ta i due, secondo l’accusa, ci sarebbero stati dissidi per motivi legati alla caccia: in particolare la vittima avrebbe impedito all’85enne l’accesso a terreni di sua proprietà.

Per l’imputato, accusato di tentato omicidio, nel marzo scorso erano scattati i domiciliari, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del tribunale di Tempio, dopo mesi di indagini e intercettazioni telefoniche e ambientali. Ieri mattina il via al processo nei confronti dell’anziano, che si è sempre dichiarato innocente.

(Visited 176 times, 1 visits today)

Note sull'Autore