La piazza del municipio di Loiri Porto San Paolo diventa il simbolo della lotta al femminicidio

Intitolata alla donna vittima di femminicidio nel 2005.

Il Comune di Loiri Porto San Paolo intitolerà la piazzetta del municipio a Isabelle Vanbelle, uccisa dall’ex marito nella sua casa di Azzanì l’11 ottobre del 2005. La speciale dedica alla vittima del femminicidio avverrà nella giornata di giovedì 19 aprile “Perchè nessuna luce si spenga più”, organizzata dal Comune in collaborazione con la Commissione regionale pari opportunità.

Alle 19, nell’aula consiliare, si svolgerà un consiglio aperto al quale parteciperanno le associazioni antiviolenza che operano sul territorio. Una giornata che si inserisce all’interno del percorso avviato dalla commissione pari opportunità.

L’organismo regionale contatta infatti le amministrazioni dei comuni in cui sono stati commessi dei femminicidi. Ad Azzanì, frazione di Loiri, l’11 ottobre 2005 Isabelle Vanbelle fu ammazzata dall’ex marito con un colpo di fucile al petto. Aveva 37 anni e un bambino di otto anni. Un omicidio efferato che scosse profondamente la comunità.

“Quando siamo stati contattati dalla Commissione regionale, insieme all’assessore ai servizi sociali Gelsomino abbiamo deciso subito di aderire a questa iniziativa, dando un nome significativo alla giornata del 19 aprile Perchè nessuna luce si spenga più – spiega il sindaco Francesco Lai -. Crediamo fortemente che conservare la memoria di quanto accaduto possa servire affinché certi gesti non vengano più commessi.  Abbiamo quindi deciso di dedicare al ricordo di Isabelle la piazza davanti all’ingresso del Comune”.

(Visited 80 times, 1 visits today)

Note sull'Autore