In fiamme il capannone “Gran Bazar” a Olbia: l’incendio è doloso. Salvo per un soffio il magazzino delle Poste

L’edificio andato completamente distrutto ospitava un mercatino dell’usato.

Fiamme in zona industriale a Olbia nella serata di ieri. Il fuoco ha distrutto il capannone che ospitava il “Gran Bazar”, un mercatino dell’usato di proprietà di Antonello Maciocco. E tutto lascia supporre che si tratti di un incendio di natura dolosa.

Erano circa le 18 di ieri, domenica, quando il fuoco ha cominciato a divampare nell’edificio di via Giordania, nella zona industriale di Olbia. I vigili del fuoco, prontamente intervenuti con due mezzi, hanno lavorato per diverse ore prima di riuscire a domare le fiamme. Ingenti i danni: quasi completamente distrutta gran parte della merce in vendita all’interno del capannone. Salvo per un soffio l’edificio adiacente al “Gran Bazar”, che ospita il centro di smistamento di Poste italiane. Ovvero lettere e pacchi che avrebbero potuto bruciare in un lampo.

Una cosa per il momento agli occhi esperti dei vigili del fuoco sembra certa: si tratterebbe infatti di un incendio di natura dolosa. Su una delle porte della struttura sono infatti stati trovati segni di scasso. Inoltre le fiamme si sono propagate a partire dal centro del capannone: difficile quindi pensare a un corto circuito. Probabile invece l’uso di qualche accelerante per appiccare l’incendio. Sul posto anche i carabinieri per tentare di fare luce su quanto accaduto.

(Visited 512 times, 1 visits today)