Da San Teodoro ad Auschwitz, il viaggio di 17 studenti sul Treno della memoria

Raggiungeranno al Brennero centinaia di coetanei.

Sono 17 i ragazzi di San Teodoro che dal primo al 7 febbraio partiranno alla volta di Auschwitz. Promemoria Auschwitz, questo il nome del progetto promosso dall’ARCI Sardegna in cooperazione con l’associazione Deina, a cui il comune di San Teodoro ha aderito, unico in Gallura.

L’obiettivo generale di Promemoria Auschwitz è quello di educare i ragazzi dai 18 ai 25 anni ad una cittadinanza europea attiva, critica e consapevole. Lo strumento utilizzato è quello del viaggio in uno dei luoghi dove si è consumato dei più grandi drammi della storia dell’umanità. Il campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau, di cui in questi giorni ricorre il 73°anniversario della liberazione.

I 17 teodorini appartengono al gruppo di 80 ragazzi sardi che giovedì prossimo raggiungerà al Brennero centinaia di pari età, provenienti da tutta Italia, sul Treno della memoria. Da lì partiranno alla volta di Cracovia, in Polonia, dove si svolgerà il fulcro del progetto.

Durante la loro permanenza i ragazzi visiteranno il museo fabbrica di Oscar Schindler e l’ex ghetto ebraico di Cracovia.  Alla visita dei campi di concentramento e sterminio di Auschwitz-Birkenau, momento centrale del viaggio, inoltre, verrà dedicata un’intera giornata.

I ragazzi una volta terminato questo percorso di visite, certo non semplice, verranno invitati ad esprimere le sensazioni provate. Nel corso del Laboratorio di restituzione, che si terrà nel giorno precedente alla partenza da Cracovia, potranno, infatti, esprimere le proprie emozioni affinché niente rimanga inespresso e tutto, attraverso la condivisione guidata, venga elaborato positivamente.

I partecipanti sardi a Promemoria Auschwitz hanno effettuato una due giorni di formazione, lo scorso fine settimana, a Villanovaforru.

(Visited 209 times, 1 visits today)

Note sull'Autore