Atletica, Franco Ruiu coach per passione

Il ruolo fondamentale del maratoneta Franco Ruiu.

Franco Ruiu è il coach del Pao Marathon Team, un gruppo di otto amici portacolori della Podistica Amatori Olbia, che hanno scelto come hobby la maratona. “E’nato tutto quasi per gioco. Ero fermo a causa di un infortunio e Antonello Desini mi ha chiesto di fornirgli la tabella per preparare la sua prima maratona, quella corsa a Roma a marzo dell’anno scorso”. L’ottimo risultato conseguito dal suo amico convince Franco a proseguire questo lavoro di supporto. “Ho alle spalle 12 maratone. Ho messo a disposizione la mia esperienza”. La voce si sparge in un lampo nell’ambiente della P.A.O. “Altri sei atleti che avevano aiutato Antonello nella preparazione mi hanno proposto di essere il loro coach“. I loro nomi sono Antonello Desortes, Renato Deiana, Giovanni Pizzadili, Pietro Raia, Cristian Murrighili e Massimo Mereu (l’unico assente per motivi di lavoro alla maratona di Verona a cui si riferisce la foto, nella quale Franco Ruiu è il terzo da destra).

L’amore per la corsa e la passione per la statistica fanno di Franco il coach ideale. “Molto umilmente cerco di dare loro un contributo tracciando delle linee guida che devono essere unite alla costanza e alla determinazione”. Con un resoconto su cui confrontarsi per trovare spunti di crescita. “Ho regalato a ciascuno di loro un piccolo diario dove annotare tutte le sensazioni che provano nel corso della gara”. Scripta manent. Franco Ruiu è vicepresidente della Podistica Amatori Olbia, presieduta da Ottavio Beccu, anche lui maratoneta, e di cui fa parte anche il neo campione italiano Cristian Cocco. “Un altro nostro specialista molto esperto è Gianni Bassu“. 110 tesserati di cui 60 in piena attività. “Molto importante il nostro settore giovanile: 20 atleti che costituiscono il futuro della società e sono seguiti dai due tecnici Gianluca Derosas e Franco Sartori“. La maratona non è un hobby qualsiasi. “Comporta rinunce e sacrifici. Prima di una gara servono almeno 900 chilometri di allenamento spalmati in 4 mesi”. L’importanza della famiglia. “Sono 4 ore al giorno sottratte agli affetti di casa. Il sostegno del coniuge e dei figli è fondamentale”. Tutto viene ripagato. “La partecipazione alle gare è l’occasione per una mini vacanza per tutti. La maratona permette così di conoscere con la famiglia sia l’Italia che il resto del mondo”.

Prossimo appuntamento la mezza maratona di Olbia in programma il 17 dicembre: “E’uno dei quattro eventi che la P.A.O. organizza durante l’anno”. Gli altri sono il Cross, la Straolbia e la “classica” di Cabu Abbas. Quest’anno ci sono due novità. “Una gara non agonistica di 8,5 chilometri e, sulla stessa distanza, una di “fit walking” ovvero di camminata veloce”. Cosa è la maratona per Franco Ruiu? “Un modo per stare insieme e condividere tempo in comune”. Che obiettivi ha un amatore alla partenza? “Terminarla e migliorare il suo tempo”. Sotto questo aspetto coach Franco Ruiu è l’asso nella manica del Pao Marathon Team.

Note sull'Autore