Calcio a 5, la ZB Iron Bridge resta in C1

La splendida salvezza della ZB Iron Bridge.

La ZB Iron Bridge ha conquistato la salvezza nel campionato di Serie C1 di calcio a 5 superando per 4 a 2 il Badesi al termine di un palpitante spareggio playout disputato sabato scorso a Golfo Aranci. La presidentessa Maria Mazzone racconta l’emoziante altalena del punteggio: “Primo tempo chiuso 1 a 0 per noi con rete di Datome. Nella ripresa pareggio ospite e nuovo vantaggio ZB firmato De Bellis prima del 2 a 2 arrivato su tiro libero”. I supplementari sembrano inevitabili ma nel recupero Chessa toglie dal cilindro una prodezza che fa esplodere gli olbiesi capaci poi di chiudere definitivamente i giochi con la doppietta di De Bellis. “Il nostro obiettivo, da matricola, era il mantenimento della categoria. Ci siamo riusciti con sacrifici enormi da parte di tutti i componenti della società con uno spirito puramente dilettantistico di cui andiamo orgogliosi. Fondamentale il sostegno dei tantissimi amici e sponsor che hanno contribuito in mille maniere all’impresa”.

Una stagione irta di difficoltà “Abbiamo passato il girone di andata ad ambientarci. Solo tre squadre del Nord in un girone a 16. Trasferte lunghissime con orari scomodi. Livello tecnico nettamente superiore alla C2, con rotazioni continue e avversari che utilizzavano sistematicamente il portiere di movimento“. Accanto alla presidentessa il presidente onorario Gigi Datome. “Aspettiamo il nostro campionissimo per festeggiare alla grande un risultato che ci appaga in tutto e per tutto”. Dirigenza completata da Massimo Mazzone, Gabriele Cavallaro, Daniele Moro, Luigi Cavallaro, Simone Derosas, Alessandro Spano, Marco Barbarossa, Eleonora Mazzone, Vincenzo Viscomi, Michele Sechi, Maurizio Manzoni, Berto Alessio, Antonio Amadori e Mario Ceffoni. Staff tecnico composto da Cristian Pinna, Stefano Maciocco e Ivano Varchetta e dal preparatore atletico Paolo Mannazzu. Questa la rosa degli eroi di Zona Bandinu: Gianluca Bandinu, Stefano Bianco, Pino Budroni, Fabio Ceffoni, Antonio Chessa, Emilio Datome, Carmine De Bellis, Antonello Giua, Stefano Maciocco, Andrea Melis, Denis Meropiali, Gabriele Inzaina, Stefano Levrini, Gabriele Losengo e Ivano Varchetta.

Di notevole rilievo la creazione della squadra allievi affidata a Giuseppe Addis composta da 13 entusiasti ragazzi che, non essendo stato disputato il torneo relativo alla loro età, si sono fatti le ossa nel campionato di Serie D. “Giocare con calciatori più grandi di loro e fisicamente più sviluppati è stata una palestra fondamentale. Crediamo tanto in questo progetto giovanile”. Uno sguardo alle altre protagoniste galluresi del calcio a 5: “Complimenti alla Drillo’s Team per la conquista della C1 e in bocca al lupo per i playoff di C2 al Budoni. Speriamo anche in un ripescaggio del Badesi che mai avremmo voluto affrontare nei playout”. Infine un grazie alle Amministrazioni Comunali che hanno consentito il proficuo svolgimento della stagione agonistica: “Quella di Olbia che ci ha concesso la Palestra di Via Nanni per gli allenamenti e quella di Golfo Aranci per le partite di campionato”.

(Visited 487 times, 1 visits today)

Note sull'Autore