Tribunale di Tempio, un altro giudice sospeso per le presunte aste pilotate

tribunale

La decisione del gip del tribunale di Roma.

C’è una nuova svolta nell’intricato caso delle presunte aste pilotate al tribunale di Tempio. Il gip di Roma, come spiega il quotidiano La Nuova Sardegna, ha infatti ordinato l’interdizione per 6 mesi di un altro giudice di Tempio, E.C., che risulterebbe indagata per violazione del segreto d’ufficio. I difensori di E.C. hanno già dichiarato di voler impugnare l’ordinanza.

L’accusa che il pm romano, che aveva chiesto un anno di interdizione, le rivolge è di aver disposto intercettazioni avvisando però prima i due avvocati interessati, che sono anche loro indagati nella presunta turbativa d’asta relativa alla vendita della villa dell’imprenditore di Arzachena Sebastiano Ragnedda, che sarebbe stata acquistata a un prezzo inferiore rispetto al valore reale da due magistrati, anch’essi indagati. La sospensione del giudice del tribunale di Tempio si aggiunge quindi a quella dell’altro giudice, già sospeso. Tra gli indagati anche l’ex presidente del tribunale di Tempio.

(Visited 728 times, 1 visits today)