Cena della Vigilia o pranzo del 25: la tavola delle feste è un tripudio di sapori

Una cucina varia, tanto quanto lo è la cultura gastronomica dello Stivale.

Cena della Vigilia e pranzo del 25 dicembre sono occasioni per tornare a sedersi a tavola senza fretta. In un periodo in cui vocaboli come street food e junk food sono diventati comuni anche nel nostro Paese, le festività natalizie ci permettono di rispettare la tradizione italiana che ci invita ad onorare con calma le delizie della buona cucina. Una cucina varia, tanto quanto lo è la cultura gastronomica dello Stivale. E se al nord e in parte del centro sono soprattutto la pasta all’uovo e le carni, nelle loro differenti preparazioni, a farla da padrone, al sud il pesce è il protagonista della tavola del Natale.

Un occhio di riguardo lo merita anche la tavola stessa: gli addobbi delle feste si possono declinare e completare con quelli sulla tovaglia, per creare un’atmosfera magica. Apparecchiare con cura e fantasia sarà il miglior regalo ai vostri commensali, per vivere nel migliore dei modi il senso della festa, facendo del pranzo e della cena occasioni uniche per passare del tempo prezioso con la famiglia e le persone care, che spesso si ha modo di rivedere soltanto in questo speciale periodo dell’anno.

(Visited 101 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!