Accusato della morte del suo miglior amico a Santa Teresa, il giudice lo assolve

La sentenza del tribunale di Tempio.

“Assolto perchè il fatto non sussiste”. Con questa motivazione si chiude l’ultima pagina di un dramma che si consuma dal 10 settembre del 2016. Dopo una serata trascorsa in allegria era accaduta la peggiore delle tragedie. Matteo Fasolino, 20 anni, era caduto a terra battendo violentemente la testa, dopo una discussione con il suo miglior amico e a lui coetaneo, Davide Porcu.

Matteo da quel colpo alla testa non si era più ripreso. Ed era morto, dopo poco, nell’ambulanza che lo stava trasportando all’ospedale di Tempio. Sulla tragedia ha cercato di far luce la magistratura, che ha iscritto l’amico Davide nel registro degli indagati con l’accusa di omicidio preterintenzionale.

Ma ier il giudice ha accolto la richiesta dello stesso pm, come ricorda il quotidiano La Nuova Sardegna, e ha assolto l’amico dall’accusa. Una sentenza che chiude l’ultima pagina di questo dramma, ma che non potrà mai cancellare il dolore per la perdita dell’amico.

(Visited 2.695 times, 73 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!