Aggius nella top 10 tra i borghi preferiti dai camperisti per l’estate

La top ten dei borghi per l’estate 2020.

C’è anche Aggius nella top 10 stilata APC (Associazione Produttori Caravan e Camper) dei migliori borghi italiani dove trascorrere le vacanze in camper.

L’estate 2020 infatti sarà all’insegna del Turismo in Libertà, lo dicono i numeri dell’Apc: previsti circa 1,2 milioni di camperisti che invaderanno le strade del nostro Paese in questi mesi estivi, di cui 800.000 italiani e 400.000 stranieri.

Situato a 514 metri sul livello del mare, Aggius è stato scelto tra le mete preferite dai camperisti per l’estate 2020 per le sue tipicità e le bellezze che offre. Immerso nelle rocce granitiche è dominato dalla cresta montuosa dei “Monti di Aggius”, da cui sponstandosi è possibile raggiungere ed ammirare facilmente l’Asinara, la Maddalena e la Costa Smeralda.

Oltre ad Aggius le altre 9 mete in Italia preferite dai camperisti sono:

Soave (Verona): antico borgo medievale sovrastato dal castello, una fortezza trecentesca da cui è possibile ammirare lo spettacolare panorama fatto di campagne, sentieri e vigneti, dai quali si produce il famosissimo vino bianco locale, appunto il “Soave”.

Gerace (Reggio Calabria): inserito nel pittoresco contesto del Parco Nazionale dell’Aspromonte, si distingue per gli scorci panoramici, sia sulla costa ionica sia verso le montagne, e per aver dato i natali a Nicola Gratteri, il magistrato italiano più conosciuto nel mondo.

Ferrazzano (Campobasso): anche questo piccolo gioiello molisano si erge su un colle, in una posizione che permette di perdersi in un panorama che spazia dalla catena delle Mainarde a quella del Matese, fino alla Maiella, oltre che sulla città di Campobasso. 

Bobbio (Piacenza): è la cittadina più importante della valle del Trebbia e si caratterizza per la posizione molto fortunata ma soprattutto per l’antico Ponte Vecchio e per la celebre abbazia di San Colombano, attorno alla quale si sviluppa il centro storico.

Castiglion Fiorentino (Arezzo): situato in collina, è un caratteristico borgo toscano, dominato dalla torre del Cassero e circondato da una cinta muraria duecentesca. Dal poggio sul quale si estende è possibile vedere tutta la Valdichiana, a perdita d’occhio.

Troia (Foggia): cittadina dal passato illustre che si affaccia sul Tavoliere delle Puglie dalle alture dei Monti Dauni. Fu crocevia tra il Sacro Romano Impero d’Oriente e quello d’Occidente, ora tra i punti di forza ha il vino, il “Nero di Troia”, assolutamente imperdibile. 

Menaggio (Como): centro mercantile di antichissime origini nonché una delle più belle località sul Lago di Como, conserva intatta la sua impronta medievale e si distingue per la bellezza del suo contesto naturalistico, con passeggiate mozzafiato in riva al lago. 

Gradara (Pesaro e Urbino): in questo borgo marchigiano si trova una delle rocche medievali meglio conservate d’Italia, nella quale, secondo la tradizione, probabilmente ebbe luogo la tragica storia d’amore tra Paolo e Francesca, narrata da Dante nella Divina Commedia.

Bomarzo (Viterbo): questo piccolo gioiello medievale della Tuscia, sorge su rocce laviche fra i Monti Cimini e la valle del Tevere. La sua attrazione è il “Parco dei Mostri”, un parco naturale ornato da sculture raffiguranti animali mitologici, divinità e mostri. 

(Visited 411 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!