I Riformatori sardi sulla continuità: “L’incertezza sui voli la vera catastrofe economica”

La denuncia di Michele Cossa dei Riformatori Sardi.

“La Giunta dica cosa sta facendo “davvero” per affrontare la situazione del trasporto aereo. La proroga della CT1 scadrà il 9 giugno e c’è il buio più assoluto su quanto accadrà subito dopo: una situazione senza precedenti, quanto di peggio si può immaginare per la nostra economia, turistica e non”. E’ la denuncia del consigliere regionale Michele Cossa dei Riformatori sardi.

“La stagione viene infatti pianificata un anno prima dai tour operator -prosegue Cossa -: in Sardegna invece non si sa cosa accadrà fra sei mesi. per le tratte Roma e Milano, problema molto accentuato dopo la sciagurata decisione della Giunta Pigliaru di annullare la CT2. Si tratta di un danno spaventoso all’economia sarda. Tutto questo beffardamente si verifica in un momento d’oro per il traffico aereo sugli aeroporti isolani. Non solo non sappiamo sfruttare se non in minima misura lo spostamento dei flussi turistici dai Paesi del Nord Africa, ma addirittura la Sardegna si impegna attivamente per deviarli verso altre destinazioni. Un autolesionismo mai visto prima d’ora”.

(Visited 63 times, 1 visits today)

Note sull'Autore