Il consigliere regionale Giagoni sui balneari: “La legge va applicata”

Le dichiarazioni.

“Abbiamo seguito la vicenda che coinvolge i balneari sin dall’inizio – dichiara il consigliere regionale della Lega Dario Giagoni- . Abbiamo condiviso con loro la battaglia per la tutela di tanti posti di lavoro di piccoli imprenditori e dei loro collaboratori;  ma è stata ed è anche una battaglia di principio della Lega, per la tutela di una realtà economica e sociale, quella della piccola impresa balneare italiana,  che rappresenta pienamente una specificità importante del nostro patrimonio storico e culturale insieme a tante altre simili realtà”.

“Oggi, dopo aver gioito insieme per il grande risultato ottenuto grazie all’impegno del Ministro Gian Marco Centinaio, rinnoviamo la nostra assoluta vicinanza e il nostro totale impegno nel vigilare affinché la legge dello stato che prolunga la durata delle concessioni demaniali venga applicata senza se e senza ma in ogni regione ed in ogni comune d’Italia.Non esistono comuni esenti dall’ applicare una legge dello stato, non sta a loro sindacare questioni di legittimità o altro: i funzionari devono applicare puntualmente la legge che, è appena il caso di ricordare, è vigente 1 gennaio 2019,e va applicata anche senza la necessità di ulteriori direttive o specifiche; dal punto di vista politico, ancor meno dovrebbero esistere sindaci appartenenti al centro destra che mettano in discussione una legge che è il risultato di una grande battaglia vinta dal centrodestra, dal momento che durante la campagna elettorale per le politiche 2018 era un tema sentito e condiviso da tutte le forze messe in campo dalla nostra coalizione!” continua il consigliere regionale Giagoni.

“A breve in Sardegna lavoreremo alla revisione delle Linee Guida Regionali per la redazione dei P.U.L, che saranno riveste in una ottica di rispetto delle specificità naturali della nostra amata isola, ma che permettano altresì ai comuni una reale e seria programmazione dei servizi sui litorali, che con le attuali Linee Guida non è possibile. Dove i PUL non sono ancora stati approvati dopo tanti anni, non ha senso ora affannarsi ad approvarli di gran fretta prima delle nuove norme regionali: i PUL andranno comunque rivisti alla luce delle nuove norme”.

“Sarà li che i sindaci dovranno poi confrontarsi e mostrare le loro capacità: la sfida da vincere non è contro le piccole imprese balneari sarde che con il loro lavoro mantengono una famiglia, ma con l’opportunità di creare nuovi posti di lavoro migliorando i servizi proprio a tutela dei litorali e per bagnanti e turisti, dove tanto ancora c’è da fare, non tanto in quantità, ma soprattutto in qualità” conclude il consigliere regionale della Lega Dario Giagoni.

(Visited 580 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!