Non solo visite sospese, anche il reparto diabetologia di Olbia è in difficoltà

La situazione dell’ospedale di Olbia.

Un reparto di diabetologia al capolinea. Quasi 10mila visite sospese. E la possibilità che alcuni medici pediatri vengano trasferiti dall’ospedale Giovanni Paolo II verso le strutture sanitarie di Tempio e La Maddalena. 

Una situazione drammatica quella denunciata dai consiglieri comunali, della Coalizione Civica e Democratica, Movimento 5 stelle e Lista Civica Progetto Olbia, che si aggiunge al grido d’allarme levato dallo stesso sindaco di Olbia Settimo Nizzi. 

Inoltre, serve chiarezza sul futuro del Mater Olbia, dopo le voci, sconfessate, di un possibile disimpegno del Qatar. I rappresentanti delle opposizioni chiedono un Consiglio comunale per affrontare il tema della sanità in città e discutere la mozione da loro presentata. 

“La supponenza e prepotenza del sindaco, a tutti i livelli, ha minato la credibilità della nostra amministrazione, isolandola dal resto della Gallura – affermano i consiglieri di minoranza -. Abbiamo accertato che il sindaco non è stato capace neanche di imporre alla Regione di disaggregare i dati Covid tra la provincia di Sassari e quella della Gallura, creando un grave nocumento alle attività ricettive”.

(Visited 832 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!