Circonvallazione di Tempio, la Fumosa e strada per Aglientu, l’Alta Gallura accelera sulla viabilità: “Ne vale del nostro futuro”

Confermati i finanziamenti per i lavori.

La conferma degli stanziamenti relativi ad alcuni degli interventi più attesi negli ultimi anni, una speranza per le strade di Tempio e della Gallura. Un’interrogazione dell’ultimo Consiglio comunale di Tempio ha fornito l’occasione per fare il punto sulla situazione della viabilità di tutto il territorio.

Il consigliere di minoranza Antonio Balata ha posto, infatti, l’accento sulla necessità di avere risposte riguardo “l’adeguamento della sede stradale dell’Alta Gallura” che, soprattutto in un momento di forte difficoltà come questo, sarebbe “l’unico strumento in grado di garantire lo sviluppo delle zone interne, annullando un isolamento che dura ormai da decenni”. Le strade su cui l’interrogazione si è concentrata sono la Tempio-Olbia nel tratto di Monte Pino, tragicamente franato nel novembre 2013, l’annosa questione del tratto della “Fumosa” sulla Tempio-Sassari e la circonvallazione di Tempio.

“Da questi investimenti – ha affermato Balata – dipende la sopravvivenza economica del nostro territorio in particolare ma anche quella delle zone costiere”. Altra importante opera pubblica su cui il consigliere Balata si è concentrato è stata la condotta di adduzione del rio Pagghiolu, i cui lavori “si era annunciato sarebbero stati appaltati nei primi mesi del 2020.” Il timore di Balata è quello di “una nuova crisi idrica e la conseguente chiusura dell’acqua potabile nel centro storico di Tempio”.

Nella risposta dell’assessore ai Lavori pubblici Francesco Quargnenti ha confermato i finanziamenti “per la circonvallazione di Tempio pari a 60 milioni di euro, 38 milioni per la sistemazione del tratto stradale della “Fumosa” e i 12 milioni per il tratto tra il bivio di Nuchis e il bivio per Luras, per cui era stato predisposto il progetto di due rotatorie per mettere in sicurezza il tratto stradale. Dà inoltre notizia del finanziamento di un ulteriore lotto della strada Tempio-Aglientu, “ma potremo essere più precisi a riguardo nel fine settimana, quando ci verrà comunicato quale lotto di costruzione sarà finanziato”.

Sulla condotta di adduzione per il rio Pagghiolu l’assessore ha comunicato che “l’EGAS ha dato incarico per la progettazione e i tecnici geologi sono al lavoro anche sui terreni privati”. Ma i tempi previsti hanno generato una certa sorpresa poiché, come ha riferito Quargnenti, l’ente “prevede l’inizio dei lavori per gennaio 2022”.

(Visited 1.100 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!