I primi 3 mesi del sindaco di Golfo Aranci Mulas: “Mantenute le promesse elettorali”

I primi mesi di Mario Mulas sindaco.

A poco più di 3 mesi dal suo insediamento a sindaco di Golfo Aranci per Mario Mulas è tempo di stilare un primo bilancio. Sono stati mesi intensi, racconta il sindaco, in cui quello che era stato promesso in campagna elettorale è stato realizzato.

A partire dai lavori per la messa in sicurezza della Terza spiaggia che sono stati appaltati. Il progetto prevede interventi per limitarne l’erosione e la canalizzazione delle acque meteoriche che più volte hanno minacciato l’esistenza stessa dell’arenile.

In questi mesi sono stati affidati anche gli incarichi di progettazione per la mitigazione del rischio idrogeologico in tre aree differenti dell’abitato. “La sicurezza – spiega Mulas – ritengo che sia uno dei punti principali del nostro programma”.

Il sindaco, inoltre, ha avviato un dialogo con Abbanoa per quanto riguarda gli sversamenti in mare che, nel corso dell’estate, hanno causato più volte la necessità di sancire divieti di balneazione. L’ente gestore dell’acque ha in previsione investimenti per il potenziamento della rete fognaria e del sistema di depurazione entro i prossimi 3 anni.

“Ho avuto, inoltre, rassicurazioni anche per quanto riguarda la mitigazione degli odori del depuratore – racconta Mulas –. Il problema dei miasmi che attanagliano Golfo Aranci verrà risolto con circa 2 mesi di lavoro e un investimento di 200 mila euro”.

Nel corso dell’estate il Comune ha ottenuto il riconoscimento di Bandiera lilla come località turistica a misura di persone con disabilità. “A questo proposito – aggiunge il sindaco – stanno per andare in appalto circa 50 mila euro di lavori per l’ulteriore abbattimento di barriere architettoniche”.

Tanti, infine, gli iter burocratici avviati, i bandi pubblicati e le progettazioni in corso per definire la Golfo Aranci che verrà. Ma una menzione particolare va all’attenzione verso i giovani.

“Per il 19 ottobre abbiamo convocato, per la prima volta, la Consulta giovanile. – conclude Mulas – Un modo per coinvolgere i cittadini più giovani di Golfo Aranci nella vita politica e sociale affinché ne diventino parte attiva e si allontanino dal rischio di prendere strade non proprio corrette come sta rischiando di accadere”.

(Visited 294 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!