Le castagne: un cibo dalle tante proprietà

Le castagne: un cibo dalle tante proprietà.  Ideali per chi pratica sport o è soggetto a stress

Al momento in Sardegna si stimano circa duemila ettari destinati a castagne, ma solo poco più della metà sono riservati alle piante, per un totale di circa mille ettari. Il 90% dei quali si trova nella Barbagia-Mandrolisai, tra i comuni di Desulo, Tonara, Belvì e Aritzo, mentre il restante 10% si divide tra Seui, la Barbagia di Ollolai, il Goceano e il Montiferru.

Le castagne  sono un cibo dalle tante proprietà. Ricche di minerali (fosforo e magnesio utili al sistema nervoso, ma anche calcio, potassio e zinco), di vitamina C e B9,  contribuisce ad abbassare il colesterolo, contiene molta acqua e pochi grassi con uno scarso apporto calorico (100 grammi di castagne forniscono 165 chilocalorie). Ricordiamo le castagne che hanno nutrito per secoli le popolazioni di montagna. Le castagne non contengono glutine e sono quindi consumabili anche dai celiaci. Questo frutto di stagione è, inoltre, ricco di glucidi, ideali per chi pratica sport o è soggetto a stress. La castagna è un alimento alternativo per i bambini e le persone allergiche al latte di mucca o al lattosio.
La farina realizzata con la castagna sopperisce, nella preparazione di dolci e minestre, anche al fabbisogno di carboidrati nei soggetti che presentano intolleranza ai cereali.
Molto ricca di fibre, è considerata importantissima anche per la corretta attività intestinale e per la riduzione della colesterolemia.

Ci sono vari modi per cuocere le castagne: possono essere arrostite sul fuoco con una padella bucata, abbrustolite in fornolessate con tutte e due le bucce, oppure cotte lasciando soltanto la prima pellicola che le avvolge.

Risultati immagini per castagne sardegna come cucinarle

Il metodo più conosciuto è sul fuoco. Questo è probabilmente il modo più diffuso e conosciuto per cucinare le castagne. Basta inciderle una ad una, con un coltello, praticando un taglio della larghezza di 1-2 cm, e metterle in una padella bucata sul fuoco vivo per qualche minuto, avendo cura di girarle una ad una molto spesso per uniformare la cottura. Una volta ben cotte e abbrustolite, non resta che metterle in una busta di carta (ad esempio quella per il pane) e lasciarle freddare per una decina di minuti.
La Sagra delle Castagne e delle Nocciole 2017 sarà come sempre ad Aritzo. Si svolgerà il 28 e 29 ottobre 2017  la  47° edizione, inserita come ogni anno nel calendario di Autunno in Barbagia. 

(Visited 162 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!