Festa di San Simplicio, bilancio negativo. Caddozzoni e bancarelle provano con le offerte speciali

Le bancarelle di San Simplicio.

Un San Simplicio a dir poco complesso, quello del 2019, fino ad oggi. Una proposta musicale non particolarmente esaltante forse, il maltempo, che non è un unicum di quest’anno, e la chiusura delle giostre sono stati gli ingredienti per rendere molto spesso deserta l’area della festa per almeno due giorni.

Solo nella serata con l’esibizione di Marcella Bella hanno tirato un lieve sospiro di sollievo coloro che hanno subito i maggiori danni dal mix di eventi concomitanti non andati per il verso giusto, ovvero gli ambulanti della festa di San Simplicio.

Praticamente da tutte le bancarelle presenti nell’anello del Fausto Noce la considerazione è unanime. In quanto ad affari, quello del 2019, è il peggiore San Simplicio degli ultimi decenni.

La speranza è che il Santo, nel giorno a lui dedicato, sovverta il destino della festa, smentendo le previsioni del tempo. Ma intanto gli esercenti si arrangiano come possono. In molti nella mattinata di oggi apriranno i battenti per pranzo, cercando di approfittare al meglio delle ore in cui non è prevista la pioggia. Alcuni, addirittura, hanno predisposto offerte speciali per il pranzo o l’omaggio di un assaggio di gnocchetti sardi insieme alla consumazione delle bevande.

(Visited 2.678 times, 9 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!