Contributi per le famiglie numerose di Olbia: come presentare le domande

La scadenza il 5 novembre.

La Regione autonoma dalla Sardegna opera attivamente al fine di attuare interventi di supporto economico alle famiglie numerose.

Al fine di perseguire la suddetta finalità, la Regione nel riconoscere la centralità della famiglia quale elemento di sviluppo e risorsa per l’intera collettività, ha avviato una politica di interventi integrati per la tutela della famiglia in tutte le sue problematiche.

La Regione Sardegna con deliberazione di Giunta Regionale n. 39/41 del 03/10/2019, considerate le risorse ancora disponibili, ha deciso di ampliare la platea dei destinatari dell’intervento “La famiglia cresce” (con esclusione dei nuclei già percettori del contributo nell’anno 2019 in attuazione della Delib.G.R. n. 8/64 del 19 febbraio 2019), ammettendo al beneficio anche le famiglie con almeno tre figli, fiscalmente a carico (purché di età non superiore a 25 anni),  con un reddito ISEE non superiore a euro 30.000.

Attraverso l’Intervento “La famiglia cresce” si vuole garantire un utile supporto ai nuclei familiari numerosi in quanto maggiormente esposti al disagio e all’esclusione sociale.

Sono ammessi al contributo di cui all’intervento “La famiglia cresce” i nuclei familiari, anche mono – genitoriali, ivi comprese le famiglie di fatto conviventi da almeno sei mesi, di cui almeno un componente sia residente da almeno 24 mesi nel territorio della Regione Sardegna che rispondano congiuntamente ai seguenti due requisiti:

  1. Con tre o più figli fiscalmente a carico, di età compresa tra zero e venticinque anni;
  2. Con un reddito, calcolato secondo il metodo dell’indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) non superiore ad €. 30.000 all’atto della presentazione della domanda.

Le domande dovranno essere presentate a partire dalla pubblicazione all’albo pretorio online del Comune di Olbia entro e non oltre le ore 13.00 del giorno 5 novembre 2019.

La domanda di contributo dovrà essere compilata e firmata da uno dei genitori e dovrà essere consegnata direttamente o spedita con Racc. A/R all’Ufficio Protocollo del Comune di Olbia oppure trasmessa al seguente indirizzo di PEC del Comune comune.olbia@actaliscertymail.it. Le domande pervenute oltre il termine di cui al punto precedente verranno escluse dal beneficio.

Il modulo di domanda (Modello di dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà artt. 46 e 47, D.P.R. 28 dicembre 2000 n.445), è disponibile presso le sedi di Servizio Sociale e sul sito internet del Comune di Olbia.

La domanda dovrà essere corredata della seguente documentazione:

  1. Copia documento di identità del richiedente in corso di validità;
  2. Verbali o certificazioni sanitarie attestanti stati di invalidità o di handicap relativi ai figli presenti nel nucleo familiare.

Nell’ipotesi in cui pervengano istanze diverse da parte di più componenti del medesimo nucleo familiare sarà ritenuta ammissibile solamente una domanda, dando preferenza nella scelta, a quella pervenuta cronologicamente prima, sulla base della data e dell’ora di arrivo al Protocollo Generale dell’Ente.

Sarà cura dell’interessato richiedere e conservare il numero di protocollo generale assegnato all’istanza, numero utile ai fini della conoscibilità dell’esito del procedimento.

Il Comune procederà con le verifiche di competenza, rispetto ai requisiti autodichiarati in sede di domanda, attraverso le modalità ritenute opportune quali, accesso alle banche dati in possesso dell’amministrazione comunale.

Nel modulo di domanda dovranno essere indicate le aree prioritarie alle quali il nucleo familiare intende destinare il contributo, specificando tra le seguenti:

  1. Generi di prima necessità;
  2. Istruzione scolastica;
  3. Formazione;
  4. Salute;
  5. Benessere e sport;
  6. Altre (specificare quali)
(Visited 1.056 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!