Cagliari, una stagione piena di note positive da chiudere in bellezza: l’obiettivo resta la salvezza

Il punto sulla stagione e gli obiettivi futuri.

Il Cagliari, grazie al successo per 2-1 contro la Spal, si era portato a quota 36 punti in classifica muovendo un passo (anzi, tre) in più verso la permanenza in Serie A. Lo scontro diretto è stato vinto dai ragazzi di Maran, che con una prestazione gagliarda e convinta sono riusciti ad ottenere tre punti fondamentali. La matematica  tiene ancora vivi i giochi, la la squadra sarda può ben sperare in vista di questo rush finale. Anche perché nell’ultima giornata è arrivato un pareggio (pieno di cartellini) per 1-1 sul campo del Torino, che al momento sta combattendo per un posto in Europa.  Un risultato niente male, con il gol sardo che ha portato ancora la firma di Pavoletti (arrivato a quota 12 in stagione)

Le note positive della stagione in corso.

Si parte innanzitutto dalla panchina: era il primo anno di Maran al Cagliari, e l’ex allenatore del Chievo è riuscito subito a trovare feeling con la squadra e a macinare punti. Una stagione più che in linea con gli obiettivi, con un sistema di gioco sempre coerente e con alcuni elementi che, più degli altri, sono stati valorizzati dal cambio in panchina. Ottima la stagione dei giovani Barella e Cragno, assoluti protagonisti di un’annata a forti tinte italiane. Nella lista, ovviamente, anche Pavoletti, capocannoniere dei sardi con 12 gol all’attivo. Lui e Barella, tra l’altro, sono anche entrati nel giro della Nazionale maggiore, ed entrambi sono andati in gol nelle prime due gare ufficiali valide per le qualificazioni di Euro 2020.

Altra note positive: la squadra è riuscita ad assorbire bene l’infortunio di Castro, uno degli uomini chiave di Maran. La speranza ovviamente è quella di vederlo in campo il prima possibile, ma in campo il Cagliari è riuscito comunque a comportarsi bene in mezzo al campo. Buone anche le stagioni di Ceppitelli e Ionita, nel complesso tutti (o quasi) promossi. Adesso, però, non è il momento di rilassarsi: c’è una stagione da terminare, cercando di conquistare in fretta la matematica salvezza.

Obiettivi presenti e futuri.

Positivo anche l’impatto di Pellegrini (nonostante il rosso rimediato nell’ultima gara): Maran nel post-partita del match contro la Spal si è complimentato con lui, e uno degli obiettivi presenti è quello di continuare a valorizzare i giovani, permettendogli di fare ancora più esperienza nella massima serie. Prima, però, c’è una permanenza in Serie A da conquistare. Sì, la classifica permette al Cagliari di guardare al futuro prossimo con ottimismo, ma bisognerà comunque lottare finché non si avrà la certezza matematica della salvezza.

Conquistare i tre punti nella prossima giornata non sarà facile: c’è da affrontare un Frosinone che ancora spera nella salvezza, ma consultando le quote della Serie A di William Hill, per esempio, si vede come il Cagliari sia sicuramente favorita per il match contro i ciociari: 1 fisso dato a 2.00, mentre la vittoria ospite è offerta  a 4.20. I sardi hanno a disposizione una rosa più solida e una squadra in forma, e nonostante le assenze hanno sicuramente tutte le carte in regola per superare anche questo ostacolo.

E per concludere al meglio la stagione, tra l’altro, il Cagliari potrebbe puntare a migliorare la classifica dello scorso anno. Un obiettivo sicuramente alla portata, visto che i sardi nell’annata 2017/2018 si sono fermati a quota 39 punti. Ne mancano solamente 2 per eguagliare quello score, e ci sono altre 6 partite da giocare a fine stagione. Se la squadra di Maran giocherà come ha dimostrato di saper fare nelle ultime apparizioni, superare questo score non sarà un problema. E la matematica salvezza potrà arrivare senza troppi affanni. 

(Visited 44 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!