L’ospedale di Tempio è salvo, la soddisfazione del sindaco Biancareddu

La riforma sanitaria conferma i servizi per Tempio.

Buone notizie per tutto il territorio dell’Alta Gallura. La riforma sanitaria regionale, approvata nel pomeriggio di ieri, ha confermato il mantenimento di tutti i servizi attualmente esistenti presso l’ospedale Paolo Dettori di Tempio classificandolo come struttura d’emergenza di primo livello. Con gli emendamenti inseriti rimangono operativi nel nosocomio gallurese i servizi di Pronto soccorso, dialisi, ginecologia, ostetricia, medicina, chirurgia, Punto nascite, pediatria, otorino laringoiatria, radiologia, laboratorio analisi, ortopedia, riabilitazione e farmacia.  Il Dettori, inoltre, sarà dotato di una struttura sub-intensiva polispecialistica per i pazienti.

Il sindaco di Tempio, Andrea Biancareddu, si dice soddisfatto del risultato ottenuto grazie al pressing costante attuato sulla Commissione sanità, con la collaborazione degli altri sindaci dell’Unione e del presidente dell’Anci Sardegna Emiliano Deiana che, inseme a lui, hanno presidiato i lavori del Consiglio regionale. Rimane dovuta la prudenza. “Non è arrivato ancora il momento di abbassare la guardia”, dice Biancareddu. Visto che nelle scorse settimane il Dettori era stato già classificato come ospedale di comunità rinforzato. Il primo cittadino di Tempio ritiene opportuno “mantenere alta l’attenzione sino all’approvazione definitiva della legge per evitare spiacevoli sorprese dell’ultima ora”.

(Visited 3.073 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!