Maxi-inchiesta sull’alluvione di Olbia del 2013, assolti anche tutti i funzionari comunali

alluvione olbia

Nuova sentenza del Tribunale di Tempio.

C’è una nuova sentenza per quel che riguarda la maxi-inchiesta relativa all’alluvione di Olbia del 2013, che causò morti e danni in Gallura. I dirigenti comunali finiti nel mirino della Procura, con l’accusa di abuso d’ufficio, omissione d’atti d’ufficio e inadempimento nelle pubbliche forniture, sono stati tutti prosciolti perchè il fatto non sussiste. Si tratta dei dirigenti del Comune di Olbia Antonello Zanda e Costantino Azzena e dell’ingegnere Michele Territo, consulente storico del comune gallurese.

Il fascicolo, in particolare, riguardava lo studio di adeguamento del Piano urbanistico comunale della città gallurese al Piano di rischio idrogeologico. Piano che secondo la Procura avrebbe dovuto prevedere opere in grado di mitigare il rischio idraulico. Il giudice ha invece accolto la tesi della difesa, assolvendo tutti gli imputati. Questa sentenza arriva pochi giorni dopo l’assoluzione di tutti i sindaci, che erano accusati di mancato allarme.

(Visited 40 times, 1 visits today)

Note sull'Autore