Dopo gli ambientalisti in difesa di Sa Testa arriva anche la Soprintendenza

La Soprintendenza si esprime sul promontorio di Sa Testa

“Il quadro è chiaro, il promontorio di Sa Testa è inedificabile“. E’ questo il commento del presidente del Gruppo d’Intervento Giuridico odv Stefano Deliperi.

La Soprintendenza per Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Sassari ha risposto all’istanza di accesso civico, informazioni ambientali e adozione degli opportuni provvedimenti inoltrata proprio dall’associazione ambientalista sullo scambio di terreni fra il Comune di Olbia e il Consorzio industriale Cipnes.

E la Soprintendenza è stata molto chiara: “l’area è posizionata all’interno di un territorio di particolare pregio paesaggistico. È inoltre interessata dai vincoli di territori costieri compresi in una fascia della profondità di 300 metri dalla linea di battigia, anche per i terreni elevati sul mare. Soo state confermate tutte le argomentazioni del Grig poste a base della richiesta annullamento in via di autotutela della deliberazione della Giunta comunale di Olbia n. 45 del 25 marzo 2021″, ha concluso il Grig.

(Visited 465 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!