Un corso per comandanti e ufficiali per evitare gli urti con i cetacei durante la navigazione

Corsica Sardinia Ferries prima compagnia a partecipare.

Durante i lunghi mesi di lockdown e nell’impossibilità di effettuare i monitoraggi, Fondazione Cima ha realizzato un corso di formazione rivolto ai comandanti e agli ufficiali, specifico sul rischio di collisione con i cetacei e sulla conservazione dei mammiferi marini.

“Grazie a SICOMARplus, progetto finanziato dal Programma Comunitario Interreg Italia-Francia “Marittimo”, il cui scopo è la messa in atto di azioni concrete, mirate a minimizzare i rischi della navigazione nelle acque del Santuario Pelagos, Fondazione Cima ha realizzato, in collaborazione con il Comando Generale delle Capitanerie di Porto e con il patrocinio degli accordi internazionali Accobams e Pelagos, il corso Navigazione Commerciale e Cetacei ” commenta Paola Tepsich – Ricercatrice di Fondazione Cima. Inizialmente previsto come corso in presenza, è stato realizzato in modalità E-Learning, affinché fosse attuabile e fruibile da tutti gli equipaggi

“Le cinque fasi del corso, che introducono le caratteristiche ecologiche dell’area, mostrano come riconoscere le principali specie di cetacei e presentano gli strumenti per minimizzare il rischio di collisione, si concludono con un test finale che permette a Comandanti e Ufficiali di ottenere un diploma individuale” prosegue Paola Tepsich.

Parallelamente anche la Compagnia ha ricevuto un attestato, siglato dal Comando Generale delle Capitanerie di Porto e dagli accordi internazionali ACCOBAMS e Pelagos. Corsica Sardinia Ferries è la prima compagnia a sottoscrivere la partecipazione alle finalità del progetto, impegnando i propri Ufficiali a seguire il corso di formazione ad hoc “Navigazione Commerciale e Cetacei nel Santuario Pelagos”, e a dotare le proprie navi del prezioso materiale divulgativo, per gli equipaggi e per i passeggeri.

La Compagnia ha previsto la partecipazione di 13 navi per un totale di oltre 100 Ufficiali impegnati nel corso, confermando il suo impegno per la salvaguardia dell’ecosistema del Mar Mediterraneo e dei suoi abitanti.

“Gli equipaggi di Corsica Sardinia Ferries da anni assistono ai monitoraggi e, collaborando con i cetologi, hanno imparato molto sugli equilibri del mare e delle specie che lo abitano e hanno sviluppato un’apprezzabile sensibilità ecologica. Questo contribuisce al progetto di campionamento e salvaguardia del Santuario Pelagos, poiché, anche in assenza di ricercatori e grazie a precise annotazioni della presenza di animali marini, gli equipaggi forniscono dati importanti alla comunità scientifica, consapevoli dell’elevato valore ambientale dell’area in cui naviganocommenta Cristina Pizzutti – Responsabile Comunicazione e Marketing di Corsica Sardinia Ferries.

Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura