Crescono ancora i contagi in Sardegna: preoccupa la situazione in 3 province

Il monitoraggio della Fondazione Gimbe

Aumenta la preoccupazione sul contagi in Sardegna, dove nella giornata di ieri sono stati rilevati 403 nuovi casi positivi. Nel monitoraggio settimanale della fondazione Gimbe sull’Isola aumentano i positivi ogni 100mila abitanti e la percentuale di crescita dei nuovi contagi, mentre resta ben al di sotto della soglia di allerta la percentuale dei posti letto occupati negli ospedali.

Il report.

I casi attualmente positivi per 100mila abitanti nella settimana dal 21 al 27 luglio rispetto a quella precedente salgono da 125 a 231. La variazione percentuale dei nuovi casi invece che segna un +79,1%. Resta invece ben al di sotto della soglia di allerta l’occupazione dei posti letto: l’area medica e la terapia intensiva segnano entrambe un 4%.

In particolare in Sardegna preoccupa la situazione della provincia di Cagliari, che fa segnare 257 casi per 100.000 abitanti , il dato peggiore in Italia dopo Caltanissetta (272). Sull’Isola le altre due province che superano la soglia dei 50 casi per 100.000 abitanti sono il Sud Sardegna (103) e Oristano (86).

La situazione in Italia.

Il monitoraggio indipendente della Fondazione Gimbe rileva nella settimana 21-27 luglio 2021, rispetto alla precedente, un incremento di nuovi casi (31.963 vs 19.390) e decessi (111 vs 76). In aumento anche i casi attualmente positivi (70.310 vs 49.310), le persone in isolamento domiciliare (68.510 vs 47.951), i ricoveri con sintomi (1.611 vs 1.194) e le terapie intensive (189 vs 165). In dettaglio, rispetto alla settimana precedente, si registrano le seguenti variazioni:

  • Decessi: 111 (+46,1%)
  • Terapia intensiva: +24 (+14,5%)
  • Ricoverati con sintomi: +417 (+34,9%)
  • Isolamento domiciliare: +20.559 (+42,9%)
  • Nuovi casi: 31.963 (+64,8%)
  • Casi attualmente positivi: +21.000 (+42,6%)

(Visited 7.069 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!