Mater Olbia, ancora polemiche in Regione. La Fondazione del Qatar sotto attacco

mater olbia

I Riformatori intervengono a Cagliari sul Mater Olbia.

Ancora polemiche sul Mater Olbia. Questa volta ad intervenire a Cagliari sono i Riformatori Sardi, che criticano direttamente il presidente della Regione Francesco Pigliaru per le inefficienze della sanità isolana, chiamando in causa anche la Qatar Foundation, che sta completando i lavori del nosocomio. “Non capiamo ancora perché si è scelto di affidarsi alla Fondazione del Qatar invece di ricorrere a una gara internazionale”, l’attacco sferrato da Franco Meloni, responsabile del settore sanità dei Riformatori, che aggiunge: “L’ospedale doveva aprire nel 2016 ma, salvo ulteriori sorprese, aprirà a fine 2018”.

Il riferimento va, ovviamente, all’annuncio del nuovo calendario dei lavori presentato la settimana scorsa dal manager del Qatar Lucio Rispo alla Commissione regionale sanità in visita ai cantieri dell’ospedale. La critica dei Riformatori riguarda, poi, anche il resto della sanità sarda. “Il sistema sanitario isolano è sempre più malato –  denuncia il consigliere regionale Michele Cossa -. A oltre cinque mesi di distanza dall’istituzione dell’Ats nulla è cambiato, i costi sono aumentati e i servizi ridotti. E’ ora che la Giunta riferisca in Consiglio”.

Meloni indica  i dettagli di quelle che sono, a loro avviso, le storture del sistema sanitario regionale. “La Giunta oltre al peccato originale di considerare troppo esosa la spesa sanitaria – afferma il responsabile di settore dei Riformatori – , commette anche i peccati di gola, accidia e ignavia. Si pensava di risolvere tutto con l’istituzione dell’Ats, passaggio da noi stessi auspicato per la centralizzazione degli acquisti e la gestione del personale, ma la realtà è ben diversa. Oggi si pensa a distribuire direzioni generali e di servizio (gola), si trascurano i servizi territoriali con situazioni al di sotto degli standard di un paese civile come in Gallura (ignavia), si riducono i posti letto in alcuni territori senza pensare a servizi alternativi (accidia)”.

(Visited 282 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!