Mobili da bagno, come sceglierli e come abbinarli

Come scegliere i mobili del bagno e creare il proprio stile.

L’arredamento del bagno è molto importante per ottimizzare la funzionalità dell’intero ambiente; in aggiunta, contribuisce in maniera significativa a definire l’impronta stilistica dello stesso. Per quanto possa sembrare una caratteristica secondaria, lo stile dell’arredamento e delle finiture può essere molto curato anche in presenza di uno spazio limitato. Ciò che conta è scegliere ogni elemento in maniera accurata, in modo tale da valorizzarlo, tenendo conto dell’aspetto strettamente pratico e funzionale: in questo articolo vedremo come scegliere i mobili da bagno e come abbinarli alle pareti e ai pavimenti.

Scegliere uno stile

Il primo passo, quando si tratta di progettare l’arredo di un bagno, è quello di individuare uno stile unico, da applicare all’intero ambiente. I sanitari e i mobili, infatti, possono essere abbinati ai pavimenti ed ai rivestimenti delle pareti, che generalmente vengono ricoperte con un rivestimento ceramico. Per quanto riguarda le opzioni stilistiche, è possibile scegliere da una vasta gamma di soluzioni, da quelle in stile moderno e contemporaneo a quelle classiche o vintage; in alternativa, si può optare per arredi e finiture in stile industriale o minimalista. Per farsi un’idea delle innumerevoli possibilità offerte dai tanti articoli presenti sul mercato si può sfogliare il catalogo digitale di un rivenditore specializzato, come www.iperceramica.it, così da poter visionare mobili e complementi di stili diversi. Fatta la scelta, bisogna tener presente come ogni elemento debba essere il più possibile coerente con lo stile che dovrà avere il bagno; in altre parole, bisognerà scegliere elementi d’arredo coordinati fra loro e in grado di abbinarsi ai pavimenti ed alle finiture delle pareti.

Come scegliere i mobili

La scelta dell’arredo da bagno è generalmente influenzata da una serie di fattori diversi. Il primo è rappresentato dalle caratteristiche strutturali dell’ambiente da arredare e, di conseguenza, dallo spazio a disposizione per la collocazione dei mobili. Naturalmente, c’è maggiore possibilità di scelta nel caso in cui il bagno sia grande e spazioso; in caso contrario, bisogna ottimizzare lo spazio e prediligere la praticità e la funzionalità.

In un ambiente ampio, ad esempio, è possibile inserire una mobile in più oltre a quello che solitamente trova posto sotto il lavabo, per conservare più gli asciugamani e le tovaglie puliti. Inoltre è possibile aggiungere sedie, sgabelli e ceste per la lavanderia. In presenza di un bagno dalle dimensioni più contenute, si può optare per soluzioni funzionali, facendo attenzione ai dettagli: si può, ad esempio, scegliere un mobile lavabo senza ante, così da ridurre l’intralcio quando bisogna riporvi qualcosa all’interno.

Come abbinare elementi diversi

L’abbinamento dei mobili ha, come detto, due riferimenti principali: il pavimento e il rivestimento delle pareti. Anche questi due elementi devono essere congruenti con lo stile scelto per la realizzazione del bagno. Il principio fondamentale per un buon abbinamento è l’equilibrio: i vari elementi non devono contrastare tra loro, ma legare in maniera armoniosa gli uni con gli altri.

Il modo più semplice per realizzare un arredo ben riuscito è quello di optare per accostamenti tono su tono, evitando però di sovrapporre o avvicinare elementi dello stesso colore: il rischio è quello di appiattire l’arredo, anziché valorizzarlo. L’alternativa è quella di abbinare per contrasto; in tal caso, è necessario evitare che due elementi vicini risultino troppo stridenti. Molto, però, dipende dal ‘contesto’: un pavimento neutro (bianco o grigio), ad esempio, è la base ideale per un’ampia varietà di soluzioni e stili, dal minimal all’industriale, mentre la presenza di motivi decorativi impone di abbinare in maniera precisa colori e stile. Discorso simile per le pareti: un rivestimento o una tinteggiatura neutri sono facili da abbinare ad elementi dal design vario e ricercato mentre una superficie dal rivestimento molto elaborato, con decori e fregi, va arredata con mobili che presentino uno stile affine e una gamma cromatica simile.

(Visited 260 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!