Cantieri nautici, hotel e scuole il nuovo volto del quartiere di Tilibbas

L’espansione del Cipnes a Olbia

Nautica, hotel e università. Il quartiere di Tilibbas si appresta a cambiare faccia. Il Comune ha ceduto, infatti, 20 ettari delle aree al Consorzio e in questi terreni sarà realizzato il progetto che renderà la città un centro della nautica al passo di altre località portuali.

Cosa prevede il piano.

Il piano di espansione del Cipnes prevede che nell’area della spiaggia della Vecchia Dogana sia realizzato un punto di approdo, delle strutture ricettive e dei grandi cantieri nautici. Inoltre, che siano previsti dei servizi per chi si occupa della nautica. L’obiettivo è quello di rendere il comparto locale competitivo in Italia. Il Consorzio industriale collaborerà con le Università di Sassari e Cagliari, per realizzare quello che sarà un luogo attrattivo, anche per quanto riguarda l’occupazione.

I cantieri nautici.

La costruzione dei cantieri nautici si estenderà anche a Tilibbas, con 8 ettari di terreno ceduti al Consorzio al polo della nautica. Non solo barche, ma anche scuole e università. Dopo i lavori per l’ex area Sep, che prevedono la realizzazione di una nuova università a Olbia, nascerà una nuova sede dell’Ipia. Si tratta di un progetto del lontano 2004, proposto dal Cipnes, quando alla guida c’era Francesco Sanciu.

Allora il progetto prevedeva il doppio della volumetria. Recentemente la zona di Sa Testa era finita in zona H, nel Puc appena approvato, quindi inedificabile e aveva lasciato qualche speranza, a chi si è schierato sulla salvaguardia ambientale, sulla riqualificazione, preservandola dal cemento.

(Visited 1.337 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!