Morde il polso della ex durante una lite, assolto un 32enne di Olbia

Assolto un giovane di Olbia.

Non le morse il polso per rubarle l’auto. Così un 32enne di Olbia è stato assolto, nei giorni scorsi, dall’accusa di rapina nei confronti della sua ex fidanzata, durante un litigio. Il giudice di Tempio ha ritenuto che il fatto non sussista e ha ritenuto il giovane non imputabile anche per il reato di lesioni. Il pm aveva chiesto, invece, due mesi per il secondo capo di imputazione.

La vicenda nel 2018.

I fatti risalgono all’agosto del 2018 quando i due, dopo una storia d’amore burrascosa, decisero di incontrarsi per provare a riappacificarsi. Quella che, però, doveva essere una serata pacifica degenerò in un diverbio. Dopo aver cenato insieme, i giovani cominciarono a discutere animatamente, da lì la decisione della donna di prendere l’auto per tornare a casa.

Mentre lei tentava di rimettere in moto l’auto, lui le diede un morso alla mano per impedirle di andare via. La Procura aveva ritenuto che le intenzioni dell’imputato fossero quelle di sottrarle le chiavi per rubarle la macchina.

Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura