Proclamati i vincitori del Premio Letterario Città di Olbia: ecco chi sono

I vincitori a Olbia.

Si sono conclusi i lavori della giuria relativi alla VII edizione del Premio Letterario Città di Olbia che può finalmente proclamare i vincitori anche se, a causa delle restrizioni dovute alla pandemia, la cerimonia e la consegna dei premi, inizialmente programmata per il 18 dicembre, è stata spostata a data da destinarsi.

“Procederemo con la premiazione dal vivo appena possibile, in modo da celebrare i vincitori come meritano. – afferma l’assessora alla cultura Sabrina Serra – Nonostante il periodo particolare, abbiamo fortemente voluto mandare avanti il Premio: la scrittura è sicuramente un mezzo per esprimere le proprie emozioni ed accoglie i nostri pensieri, quindi ha certamente aiutato in questo momento difficile che tutti stiamo vivendo».

Racconti brevi in italiano.

  • 1° classificato – Feste di Primavera – di Maria Pierandrei – San Severino Marche (MC)
  • 2° classificato – Terra Madre -di Alessandra Jorio, Impruneta (FI)
  • 3° classificato – La Siringa – di Antonio Villa, Formia (LT)

Racconti breve in gallurese e logudorese.

  • 1° classificato – Sos ultimo murones – di Gino Farris – Nuoro (NU)
  • 2° classificato – Li brocchi – di Maria Antonietta Pirrigheddu – Tempio Pausania (SS)
  • 3° ­ classificato – Sognu d’una notti di mezza istati – di Domenico Battaglia, La Maddalena (SS)

Menzione speciale inoltre per “L’arsenali militarI” di Massimo Cuccadu di La Maddalena.

Poesie in gallurese e logudorese.

  • 1° classificato – Ohi cantu cheria – di Sebastiano (Eliano) Cau – Sorgono
  • 2° classificato – Si cheres di Giovanni Chessa – Torpè (NU)
  • 3° classificato – A cinc’ori – di Domenico Battaglia – La Maddalena (SS)

Menzioni Speciali:

  • Armonii d’autori – di Andrea Columbano – Olbia
  • Novas dies de ispera – di Costantino Lorenzo Brandinu -Cinisello Balsamo (MI)
  • Anima e Carre – di Gonario Carta Brocca – Dorgali (NU)
  • Soli e lugi – di Giuseppe Tirotto – Castelsardo (SS)

Racconti brevi junior.

  • 1° classificato – La guerra dei bambini – di Nicola Piredda – Sarule (NU)
  • 2° classificato – Più forte di ogni sofferenza – di Zineb Karbouch – Florinas (SS)

La giuria era composta dal professor Francesco Pala, docente di filosofia, già Direttore della rivista filosofica “Giornale critico di storia delle idee”, scrittore e saggista con funzioni di presidente, dalla dottoressa Luana Scanu, formatrice esperta in Scrittura Creativa ed Editoria, dal prof. Quintino Mossa, presidente della Consulta Intercomunale della Gallura, da Paolo Russu, socio fondatore della Consulta Intercomunale Gallura, e dal dott. Antonio Canalis, segretario del Premio Ozieri.

A ciascuno dei prime tre classificati nelle varie sezioni, verranno corrisposti 500 euro per il primo classificato, 300 euro per il secondo e 200 euro per il terzo.

I racconti e le poesie vincitrici nelle diverse sezioni saranno raccolte nel volume antologico del Premio, pubblicato a cura dell’amministrazione comunale. Ai medesimi vincitori sarà, inoltre, consegnata un targa di riconoscimento e 50 copie del volume antologico.

(Visited 1.425 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!