L’Hermaea Olbia chiude il roster con l’ingaggio di Irene Zonta

La nuova giocatrice dell’Hermaea Olbia.

Nel roster dell’Hermaea Olbia edizione 2020/2021 ci sarà spazio anche per Irene Zonta, opposto 24enne che nell’ultima stagione ha indossato la maglia dell’Assitec Sant’Elia (B1).

Nata a Livorno il 14 settembre 1996, alta ben 188 centimetri, Zonta è cresciuta nel settore giovanile del Volley Livorno, formazione in cui ha militato fino ai 16 anni. Nel 2012/13 si è spostata a Casciavola (B1), mentre l’anno successivo è scesa di un gradino per difendere i colori di San Miniato. A 18 anni ha lasciato per la prima volta la Toscana approdando ad Acqui Terme, ancora in B2, poi, nel 2015/16, è tornata in B1 con la Liu Jo Modena.

In seguito ha ricevuto la chiamata del Volley Montella (ancora B1), poi, nel 2017/18, il primo assaggio di Serie A2 grazie alla Zambelli Orvieto. Dopo una stagione in Umbria si è accasata al Volley Arzano (B1), dove, per metà stagione, è stata allenata da Emiliano Giandomenico, attuale tecnico dell’Hermaea. Il 2019/2020, infine, l’ha vista protagonista di una buona annata nelle fila di Sant’Elia. Ora il ritorno in A2 con tanta voglia di far bene.

Dotata di buona fisicità, Zonta predilige i palloni alti e i colpi d’astuzia, più che di potenza. L’ultima stagione, trascorsa da schiacciatrice, le ha permesso inoltre di lavorare tanto sui fondamentali di difesa. Fuori dal campo, invece, è iscritta al corso di Sport Management e Coaching dell’Università E-Campus.

“Sono molto felice di essere una giocatrice dell’Hermaea – afferma – ho sempre sentito parlare bene dell’ambiente. Già prima di Orvieto c’era stata la possibilità di trasferirmi in Sardegna. Ora si sono verificate le condizioni giuste e non ho esitato. Conosco coach Giandomenico e sono convinta che potrà rappresentare un valore aggiunto per la squadra, sia dal punto di vista tecnico che emotivo. Il fatto che mi abbia voluta in squadra è un bell’attestato di stima. E’ bello, inoltre, ritrovare la A2 a distanza di qualche anno. A Orvieto mi sentivo un po’ la ‘bambina’ alla prima esperienza tra le grandi, ora invece sono decisamente più consapevole dei miei mezzi. Farò del mio meglio per dare un contributo alla squadra”.

“Irene è una giocatrice con buonissime capacità di gioco – spiega il tecnico dell’Hermaea Emiliano Giandomenico – le sue carattestiche tecniche e caratteriali si sposano perfettamente con il tipo di squadra che abbiamo allestito quest’anno. Sarà preziosissima”.

(Visited 141 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!