Oliver Comoli, Atletica Olbia, una squalifica rovina la finale nazionale

L’atleta olbiese si ferma a un passo da importanti obiettivi.

Oliver Comoli, diciannovenne atleta dell’Atletica Olbia, dopo essere diventato questa estate campione assoluto regionale di corsa su pista nei duecento metri, non è riuscito a portare a compimento il sogno nazionale.

Prima la deludente finale dei Campionati Italiani di Corsa su pista – Categoria Assoluti – di Padova di fine agosto – tra i più giovani partecipanti alla competizione e primo gallurese ad approdarvi -, dove non è riuscito a qualificarsi per la batteria finale. Poi la squalifica ai Campionati Italiani Junior/Promesse sui 200m di Grosseto di domenica scorsa.

“A Padova la giovane età e l’inesperienza non hanno giocato a mio favore – spiega il giovane atleta -. A Grosseto ho fatto il tempo di 21.54 con – 1.8 di vento, qualificandomi alla batteria finale col terzo tempo. Purtroppo durante la corsa non mi sono accorto di aver fatto un passo sulla linea che delimita la pista, e questo mi è costato la squalifica. È un vero peccato, perchè mi sentivo davvero bene. In questo caso mi è mancata la fortuna“.

L’atleta ha poi partecipato mercoledì a una gara valida per il “Pietro Mennea Day“, a Roma, dove, col tempo di 21.3, sotto la pioggia battente, ha battuto di gran lunga i concorrenti, vincendo la medaglia d’oro e dimostrando il suo ottimo stato di forma.

(Visited 382 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!