Successo a Olbia per il Grand Prix of Italy, premiati i campioni del mondo

Successo a Olbia per il Grand Prix of Italy.

La tappa di Aquabike di Olbia di quest’ anno, il Regione Sardegna – Grand Prix of Italy è stata l’ultima tappa del mondiale e ha pertanto incoronato i campioni del mondo. Quasi tutti i titoli sono stati in sospeso fino all’ultimo dal momento che pochissimi punti separavano i piloti nelle diverse categorie.

Grande successo dei piloti italiani che hanno conquistato ben due podi del gran premio e uno mondiale oltre a numerosi secondi e primi posti. Davide Pontecorvo è il vincitore del Gran Premio in Runabout GP4 dove al terzo posto si è classificato il “figlio d’arte” Alessandro Fracasso.

Naomi Benini ha conquistato non solo Gran Premio nella categoria Runabout GP4 Ladies con la sua connazionale Arianna Urlo in terza posizione ma è anche la nuova campionessa del mondo della categoria battendo la campionessa del mondo in carica e la campionessa d’Europa.

Nella categoria Runabout GP1 l’ungherese Marcus Jorgensen ha finalmente conquistato il titolo mondiale che inseguiva da anni e che gli era stato soffiato più volte dal campione del mondo uscente, il francese con cuore sardo Jeremy Perez classificatosi in terza posizione in questo campionato. Podio tutto francese in Ski Division GP1 con Valentin Dardillat vincitore seguito dai suoi connazionali Axel Courtois e Morgan Poret primo titolo mondiale in Ski Ladies Division per l’estone Jasmiin Ypraus. Nel Freestyle l’imbattibile Rashid Al Mulla degli Emirati Arabi si è riconfermato campione del mondo mentre Roberto Mariani, beniamino del pubblico per le sue spettacolari e divertenti gag si è aggiudicato il secondo posto.

Olbia ancora una volta si è confermata la capitale dell’Aquabike e sul podio della premiazione il sindaco Nizzi si è lasciato sfuggire che ci sono “rumors” che la danno già come sede di una molto prossima gara di F1H2O, i motoscafi bolidi dell’acqua.

Condividi l'articolo