Grande partecipazione dei bambini ai centri estivi di Tempio

I centri estivi a Tempio Pausania.

Si sono appena conclusi a Tempio Pausania, con un gran numero di adesioni, i centri estivi avviati in città agli inizi di giugno. Le strutture accreditate sono state in totale 4, tutte operanti in città: la Bacchetta Magica, la Scuola dell’infanzia Maria Assunta, Asd Tempio Nuoto, la Cooperativa Piccolo Principe con il CAS – Centro di Aggregazione Sociale.

Il bilancio a fine attività è stato decisamente positivo: la risposta da parte delle famiglie dei piccoli utenti – di età compresa tra i 3 e i 14 anni – ampiamente maggiore rispetto all’anno scorso, evidenzia il grande successo dell’iniziativa voluta dagli amministratori del capoluogo gallurese.

I bambini che hanno usufruito del servizio nel 2020 sono stati circa 80 mentre nel 2021 sono diventati 179: sono, pertanto, raddoppiati gli iscritti in tutte le strutture o addirittura, in qualche caso, triplicati. Un’adesione che sancisce la grande utilità ed il gradimento di questo servizio nel quale l’amministrazione comunale, con l’assessorato ai Servizi sociali, ha fortemente creduto, tanto da porre a disposizione una risorsa economica triplicata rispetto all’anno precedente, attivando il bando e le relative procedure prima ancora che venissero emanate le direttive nazionali in materia, al fine di garantire l’inizio delle attività ricreative estive in coincidenza con il termine della frequenza scolastica.

Le risorse messe a disposizione hanno consentito di garantite la copertura dell’intera pausa estiva, dal primo giorno di vacanze scolastiche fino al rientro a scuola, consentendo quindi di offrire fin da subito una valida e qualificata alternativa ai giovanissimi utenti, con proposte altamente formative, che hanno permesso di fruire degli spazi all’aperto con attività ludico-ricreative e di favorire la socializzazione tra pari, seppure in piena osservanza di tutti i protocolli anticovid. Al contempo il servizio ha, senza dubbio, rappresentato un grande aiuto e sostegno per le famiglie dove entrambi i genitori lavorano e che, nel periodo estivo, devono destreggiarsi alla ricerca di soluzioni adeguate alla sistemazione dei propri figli.

Positivo anche il riscontro sulla frequenza dei bimbi diversamente abili, per i quali l’Amministrazione comunale, con la massima attenzione a favorirne l’inclusione, ha previsto la frequenza a proprio totale carico, senza limite di ISEE.

“Il report conclusivo sui centri estivi è stato motivo di grande soddisfazione – ha dichiarato il sindaco Gianni Addis – confermando che le scelte che abbiamo effettuato ad inizio stagione erano senza dubbio quelle giuste. Abbiamo fortemente voluto sostenere ed incentivare l’iniziativa, ponendo a supporto un budget triplicato rispetto al 2020, con la consapevolezza di offrire alle nostre famiglie un supporto prezioso nella gestione quotidiana ma, soprattutto, garantire ai nostri ragazzi momenti di socializzazione attraverso esperienze laboratoriali, di gioco e formative”.

Ampiamente soddisfatta anche l’assessore ai Servizi sociali Anna Paola Aisoni: “al termine delle attività dei centri estivi, con risultati alla mano, mi sento di ringraziare profondamente tutti gli operatori delle varie strutture accreditate, per il lavoro svolto, la professionalità, la passione e la dedizione. L’Amministrazione ha investito risorse ingenti su questo servizio perché certa della grande utilità per le famiglie e per i nostri ragazzi, ma il risultato può essere ottimale solo se chi lo svolge lo fa con professionalità e cuore”.

“Un ulteriore aspetto molto positivo dell’iniziativa – ha sottolineato il sindaco Addis – è naturalmente legato all’indotto occupazionale e lavorativo che il funzionamento delle strutture accreditate ha generato, aspetto che, soprattutto in questo momento storico, non può essere considerato di certo trascurabile. La risposta è quindi inequivocabilmente incoraggiante per la programmazione futura”.

(Visited 439 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!