I turisti premiano gli alberghi della Costa Smeralda: picco di presenze per il Cala di Volpe

Presenze in forte crescita durante la stagione.

Smeralda Holding, società italiana controllata dal fondo sovrano Qatar Investment Authority e proprietaria dal 2012 delle più prestigiose strutture alberghiere della Costa Smeralda, chiuderà la stagione turistica 2017 con numeri e presenze in forte crescita. Per quel che riguarda le presenze durante il periodo estivo, Smeralda Holding ha registrato una crescita di oltre il 7% rispetto al 2016 (con un picco del +9,1% per l’Hotel Cala di Volpe), grazie alla decisione strategica di allungare di circa cinque settimane il periodo di apertura e di chiusura degli hotel. Questo ha generato un effetto positivo anche sul bilancio del Gruppo, che stima di chiudere l’esercizio 2017 con 94,6 milioni di euro di ricavi (+8,5% rispetto al 2016) e un Ebitda a 28,9 milioni di euro, in aumento del 15,9%.

Il portafoglio di Smeralda Holding è composto da quattro hotel (Cala Di Volpe, Romazzino, Pitrizza e Cervo), la Marina di Porto Cervo (uno dei più importanti porti nel Mediterraneo), il cantiere navale, il Pevero Golf Club, a cui si aggiungono altri asset minori come negozi, uffici, appartamenti, bar, ristoranti e il 51% di una JV che possiede 2.300 ettari di terreni di costa. I primi tre hotel del Gruppo sono annoverati tra i 10 hotel con il ricavo medio per camera più elevato al mondo.

Smeralda Holding ha chiuso i propri bilanci con ricavi in costante crescita negli anni – 75 milioni di euro (2013), 79 milioni di euro (2014), 82 milioni di euro (2015), 87 milioni di euro (2016) – e ha registrato negli ultimi due esercizi,  sotto la guida di Mario Ferraro, amministratore delegato di tutte le società operative del Gruppo e vicepresidente del Consorzio Costa Smeralda eccellenti performance di Ebitda.

“I risultati della stagione estiva appena conclusa – dichiara Mario Ferraro, amministratore delegato Smeralda Holding – oltre a essere motivo d’orgoglio, rappresentano una conferma e un incentivo alla sperimentazione di ulteriori strategie che convergano sull’obiettivo, il prolungamento della stagione, che stiamo perseguendo, direttamente e indirettamente, con i progetti del piano quinquennale. Cme sempre i benefici della nostra intraprendenza riguardano anche un territorio e una popolazione che vogliamo far crescere insieme a noi condividendo l’ambizione e l’emozione di lavorare in una delle mete più importanti del mercato turistico mondiale”.

(Visited 234 times, 1 visits today)

Note sull'Autore