I barracelli di Budoni vanno a scuola di rianimazione

Il corso per i barracelli di Budoni.

Prosegue il grande impegno della compagnia barracelli di Budoni per la tutela del territorio e dei cittadini. Nei giorni scorsi, infatti, altri 7 membri del corpo barracellare sono stati formati per eseguire la rianimazione cardiopolmonare tramite l’uso del defibrillatore.  

Un Comitato della festa di San Giovanni Battista di Budoni aveva donato alla compagnia barracellare un defibrillatore. Da qui l’idea e la necessità di formare alcuni membri della compagnia al suo utilizzo. Le 7 guardie neo formate, infatti, si sono affiancate alle 11 che avevano già svolto la formazione presso la Asl di Olbia. Ogni volta che uno di loro è in pattuglia porta con se sul mezzo il defibrillatore da poter utilizzare qualora se ne presentasse la necessità.

“L’ideale, adesso, sarebbe poter incrementare il numero dei defibrillatori in dotazione – ha dichiarato il comandante della compagnia Adelino Ventroni – ma le risorse a disposizione non sono molte”.

Il defibrillatore e il suo utilizzo costituiscono una dotazione e una competenza salvavita fondamentale per le 102 guardie barracellari di Budoni. La compagnia, infatti, è ormai sempre più impegnata, oltre che nel controllo del territorio, nel garantire l’ordine pubblico nel corso delle più disparate manifestazioni.

(Visited 314 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!