La Domenica delle Palme in Gallura con il coronavirus tra ulivi e palme benedette

foto di Menia Tenuto

La benedizione di palme e ulivi.

Con la giornata di domani, domenica 5 aprile, Domenica delle Palme, iniziano i riti della Settimana Santa. La settimana più importante per la liturgia cattolica. Dopo essersi organizzati con la messa in streaminig, vista l’impossibilità di celebrare con i fedeli presenti, i parroci della Gallura hanno dovuto reinventarsi anche per la tradizionale benedizione di palme ed ulivi. Vediamo come.

A Buddusò il parroco don Angelo Malduca ha invitato i fedeli a mettere un ramoscello di ulivo, o un qualsiasi ramo verde si possa procurare, nella porta di casa o nei balconi all’ora della messa.

Don Paolo Pala, parroco di Palau effettuerà la benedizione delle palme al termine della messa delle 9,25 trasmessa in streaming. I fedeli, quindi, potranno dotarsi di un ramo di ulivo o di altra pianta come simbolo da benedire, i rami di ulivo benedetti in chiesa, invece, verranno consegnati alla popolazione ad emergenza terminata.

A San Teodoro, invece, sarà il parroco don Alessandro Cossu ad andare dai fedeli. Terminata la messa delle 16, accompagnato solo dalla polizia locale, passerà per le vie principali di San Teodoro e delle frazioni per portare la benedizione al paese, rigorosamente dalla macchina. “Ho scelto questa modalità per essere più vicino alle persone” ha spiegato don Alessandro. I fedeli che ne avranno il piacere potranno affacciarsi a finestre e balconi per ricevere la benedizione.

(Visited 1.758 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!