Un ex consigliere comunale di Olbia rinviato a giudizio per corruzione

L’ex consigliere di Olbia a giudizio.

È stato rinviato a giudizio per corruzione Giorgio Spano, ex consigliere comunale di Olbia. Con lui ci sono anche due esponenti dello storico gruppo immobiliare Bonifaci, Roberto Capobianchi, Giuseppe Costa e, poi, Marcello Gaspari.

I quattro sono stati rinviati a giudizio dal gup del tribunale di Tempio, Marco Contu e si dovranno presentare in aula il 27 ottobre prossimo. Nella vicenda c’è anche un quinto indagato, Gabriele Spano, figlio di Giorgio, che, invece, comparirà davanti al gup Caterina Interlandi.

I fatti si sarebbero svolti tra il 2013 e il 2016. Secondo l’accusa, l’ex consigliere comunale, allora presidente della commissione Urbanistica, e a capo, con il figlio Gabriele dello studio tecnico Esedra, avrebbe ricevuto dei soldi dai due membri del Gruppo Bonifaci, in cambio dell’approvazione di alcuni lavori.

Un’altra accusa contestata dalla Procura è anche quella di aver proposto e ottenuto dalla commissione l’approvazione della variante al piano di risanamento urbanistico di Pittulongu, concedendo alcuni interventi su delle verande per agevolare Marcello Gaspari, altro imputato, in cambio di un compenso al suo studio.

Tutte accuse negate a gran voce dalle persone coinvolte. L’inchiesta è stata svolta dall’allora procuratore di Tempio Domenico Fiordalisi ed è partita da Roma nel 2015, dove il Gruppo Bonifaci ha sede.

(Visited 1.763 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!