L’Enel denuncia una 83enne di Olbia, avrebbe rubato energia

La diatriba tra l’Enel e un’ultraottantenne di Olbia.

Una donna 83enne di Olbia che vive a Porto Rotondo è accusata dall’ Enel di aver rubato energia per circa 1.500 euro dal 2017 al 2021. Avrebbe, secondo l’accusa, manomesso il contatore, in modo da poterne trarre indebitamente profitto. In particolare dopo un’ispezione sulla contatore sono stati rinvenuti e sigilli rotti e un bypass.

Tecnicamente, nei confronti dell’anziana è stato emesso un decreto penale di condanna, a cui il suo avvocato difensore farà opposizione. Anche se, come si legge su La Nuova Sardegna, la strategia difensiva potrebbe prevedere la messa alla prova dell’anziana.

Condividi l'articolo