Mandibola fratturata da uno sconosciuto al Capodanno di Olbia: “Aiutatemi a trovarlo”

Fabrizio Apeddu

Un 30enne di Berchidda colpito alle spalle al Capodanno di Olbia: mandibola fratturata

Stava raggiungendo gli amici al Capodanno di Olbia quando è stato colpito alle spalle da uno sconosciuto: ora cerca testimoni. Fabrizio Apeddu è appena uscito dalla sala operatoria, nella sua faccia ci sono placche in titanio come ricordo di un Capodanno da incubo. Il 30enne di Berchidda verso le 23 del 31 dicembre 2023 si trovava davanti al Molo Brin da solo e stava raggiungendo gli amici in un bar. “Mentre stavo passando mi ha fermato un giovane, mi è sembrato di Sassari, per accusarmi di avergli pestato il piede e ho spiegato che si stava sbagliando. Mi sono girato per proseguire verso i miei amici quando qualcuno mi ha colpito da dietro con violenza”. Intorno a lui, una folla di sconosciuti e un colpo arrivato dal nulla che gli ha fratturato la mandibola in due punti.

Ora si trova in ospedale a Sassari dove ha subito un intervento di ricostruzione nel reparto di Chirurgia maxillo facciale dell’Aou. Mentre era in attesa di finire sotto i ferri, Fabrizio Apeddu ha presentato denuncia alla Squadra mobile della Questura di Sassari e lanciato appelli sul web. Gli amici lo aspettavano in un bar a breve distanza dal concerto e lui stava passando vicino al Municipio quando il suo San Silvestro ha preso una brutta piega. Ora, col le sue placche in titanio, chiede giustizia. E cerca testimonianze tra le decine di migliaia di persone accorse a Olbia per Zucchero e Salmo. Grazie ai suoi appelli arrivano le prime testimonianze. “Vorrei sapere cosa è successo e scoprire se il pugno sia arrivato da quel ragazzo – conclude -. L’ho solo intravisto, dalla voce credo fosse di Sassari e dintorni e mi pare che avesse i capelli raccolti e rasati ai lati“.

Condividi l'articolo