Va a fuoco lo yacht davanti a Capo Comino, in 17 fuggono con il tender

L’incidente davanti a Capo Comino.

Alle ore 6 circa di stamane la Sala Operativa della Direzione Marittima di Olbia ha ricevuto un messaggio di emergenza, che segnalava che la nave da diporto denominata “Lady Mn” era in serie difficoltà a circa 50 miglia al largo di Capo Comino. Immediatamente è scattata la macchina dei soccorsi della Guardia Costiera, Coordinati dal Capitano di Vascello Maurizio Trogu: sul punto indicato dirigevano due Motovedette SAR veloci, mentre da Decimomannu si levava in volo un elicottero della Guardia Costiera.

Mentre i mezzi di soccorso giungevano in zona, all’orizzonte si scorgeva del fumo e successivamente il fuoco che prendeva a divampare a bordo. Giunti in prossimità dell’imbarcazione, veniva avvistata una zattera di salvataggio, ma degli occuparti nessuna traccia. Si tratta di una grande nave da diporto, di circa 50 metri, bandiera Isole Cayman, partita da Capri e diretta a Porto Cervo, con a bordo 17 persone di cui 9 componenti l’equipaggio e 8 passeggeri, quest’ultimi di nazionalità del Kazakistan.

Mentre, in mare continuavano le ricerche, alle ore 11. circa Porto Cervo Radio informava la Sala Operativa della Guardia Costiera che gli occuparti della Lady Mn avevano comunicato al centro radio di aver abbandonato la nave, di stare bene e di dirigere verso la costa sarda a bordo di un tender a motore. Gli stessi venivano monitorati costantemente, intercettati e scortati in porto a Siniscola ove la Guardia Costiera, unitamente al 118, ha prestato la prima assistenza ai naufraghi. Sono in corso gli accertamenti di rito volti ad accertare le cause dell’evento.

Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura