Bomba ecologica nel campo nomadi di Olbia, Capodanno a rischio: “Prima la bonifica”

La discarica nel campo nomadi di Olbia.

“Il Comune non riesce a fare un intervento di bonifica così importante. È impossibile per un’amministrazione. Se non aumentando di molto la tassazione”.

È un appello corale quello che pronuncia il sindaco di Olbia Settimo Nizzi riferendosi alla situazione del campo nomadi di Sa Corroncedda. Le immagini della quantità dei rifiuti ammassata ovunque alle porte di Olbia sono impressionanti.

Non ha paura a definirla una “bomba ecologica”, il sindaco. Ma ricorda che non tutti i rifiuti sono dei nomadi. Facendo intuire come, in un certo senso, il campo sia stato usato da molti come una specie di discarica alternativa.

“È un mal costume che bisogna combattere – dice Nizzi -. Bisogna educare i figli a fare la differenziata. È una questione di civiltà”. Ma una cosa è certa: la situazione della discarica nel campo nomadi va risolta.

E per questo potrebbe essere a rischio anche il Capodanno. “Ne ho parlato con gli uffici e ho detto chiaro che prima mettiamo in sicurezza la nostra città e poi facciamo le festicciole”, conclude il sindaco.

Condividi l'articolo

Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura