Dal Muro della morte ai tatuaggi nell’antichità, le curiosità di questa edizione dell’Olbia Tattoo Show

Cosa vedere all’Olbia Tatto Show.

Una lunga lista di mani ferme tutte da scoprire ed ammirare. Non solo per gli amanti del tatuaggio, ma anche per i semplici curiosi, che saranno liberi di assistere o diventare loro stessi delle opere d’arte, o scoprire l’antica arte del tatuaggio grazie alla mostra “Il Tatuaggio tradizionale in Birmania” Collezione Museo Fercioni, sconosciuta ai più a causa dell’isolamento della Birmania, ma che rappresenta una delle forme più raffinate del tatuaggio sia nell’iconografia che nella tecnica.

Conto alla rovescia per l’Olbia Tattoo Show: musica, cibo e artisti internazionali

Mancano pochi giorni all’apertura della seconda edizione dell’Olbia Tattoo Show, che si terrà dal 19 al 23 luglio. Accanto agli artisti del tattoo anche le performance live di Victor Peralta e sua moglie Gabriela: più di 70 modificazioni corporee in due, corpi completamente tatuati, i coniugi argentini da guinnes dei primati saranno a disposizione del pubblico di curiosi per foto ricordo, ma anche per stupirli con un esibizione live da urlo: fluttuanti nell’aria, appesi attraverso l’uso dei soli piercing che riportano sulla schiena!

Stupore ed adrenalina varcano le porte del Museo, dove sarà posizionato il famigerato Muro della Morte: esibizioni giornaliere per i temerari motociclisti/acrobati che si cimentano in una folle sfida alla gravità, con manovre motociclistiche audaci sulla parete verticale del muro.

Per gli appassionati dei motori non mancherà l’esposizione di auto americane a rendere ancora più accogliente l’area esterna, con bar, chioschi e un palco che vedrà alternarsi band e dj tutte le sere.

(Visited 327 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!